Real Madrid padrone della Champions: l’ultima sconfitta nel 1981

Il Real Madrid insegue la 15ª Champions League della sua storia, affrontando il Borussia Dortmund nella finale di Wembley: i Blancos non perdono una finale dal 1981

Lorenzo Ferrai A cura di Lorenzo Ferrai

Calciomercato, Pronostici e Consigli: seguici anche su ...

È ufficialmente scattato il countdown che ci proietta in Inghilterra per un’inedita finale di Champions League. Il teatro di Wembley, che a noi italiani evoca ricordi dolcissimi targati EURO 2020, ospiterà un’autentico Davide contro Golia. Alle ore 21:00, sabato 1° giugno, Borussia Dortmund e Real Madrid si daranno battaglia per mettere le mani sul trofeo più ambito a livello europeo e, forse, anche mondiale.

Impossibile non etichettare i Blancos come favoriti. Per storia e palmares, il Real Madrid incarna lo spirito della Champions League. 14 finali vinte su 17 disputate, i madrileni sono la netta espressione del detto “le finali non si giocano, si vincono“. Un motto, un modo di essere, tipico del club più titolato al mondo, padrone assoluto della competizione che, mai come quest’anno, parte nettamente con il favore del pronostico.

Le finali si vincono

Ma non è tutto. Il Real Madrid in finale implica un solo esito possibile, come ormai avviene da quarantina d’anni: vittoria Blancos. Una sorta di formula matematica, tanto semplice quanto crudele per gli avversari. Basti pensare che i madrileni hanno trionfato nelle ultime 20 finali disputate, fra Champions, Coppa UEFA, Supercoppa Europea e Mondiale per Club. Un algoritmo, alquanto complicato da scalfire.

Per dare un’idea del DNA del Real Madrid, l’ultima finale persa risale al 1981. All’epoca, la Champions League era ancora conosciuta con la vecchia denominazione di Coppa dei Campioni. I Blancos erano in una fase di ricostruzione e si dovettero arrendere al formidabile Liverpool di Bob Paisley, che trionferà anche nel 1984 contro la Roma. Il mattatore che affossò i madrileni era stato Alan Kennedy.

Volendo allargare la statistica a tutte le finali UEFA, l’ultimo dispiacere dato al Real Madrid è targato Sir Alex Ferguson. Correva l’annata 1982/83 e i Blancos furono giustiziati dall’Aberdeen, che vinse così la sua prima coppa europea, seguita dalla Supercoppa europea qualche mese più tardi. Da quel momento in poi, nessuno fu più in grado di frapporsi tra gli spagnoli e la vittoria di un trofeo internazionale. Domani toccherà al Borussia, per un’impresa, almeno sulla carta, ai limiti dell’impossibile.

Si Parla di: