L’ultimo ballo di Cristiano Ronaldo: è Spagna contro Francia

Il Portogallo perde e segna l'ultimo ballo di Cristiano Ronaldo: la semifinale sarà Spagna contro Francia

“Un ultimo ballo, un’ultima ora, l’ultimo sole per l’ultima volta”, canta Matteo Romano nella sua Concedimi. E così anche Cristiano Ronaldo ha concesso a tutti noi i suoi ultimi passi in un palcoscenico così grande come quello degli Europei. Le speranze, inutile nasconderlo, erano ben altre. Vedere CR7 sognare di arrivare fino in fondo, nonostante l’età, avrebbe avuto un sapore diverso. Eppure la realtà ci racconta tutt’altro.

La Francia ha vinto e accede di diritto in semifinale, dove incontrerà la Spagna. Il Portogallo, invece, non potrà far altro che guardare e mangiarsi le mani per l’occasione sprecata. Sarebbe ingiusto, però, parlare di errori o colpe perché la Nazionale di Martinez, al netto di quanto visto, avrebbe meritato qualcosa in più. Un discorso che ben si lega al destino della Germania e, in particolare, a quello di Toni Kroos.

Ronaldo segue Kroos

La delusione di Ronaldo è tanta e segue la linea di un’altra grande leggenda di questo sport: Toni Kroos. La Germania, e più in generale il calcio, perde uno degli ultimi protagonisti della vecchia guardia, quella che ha incantato il pubblico per anni. Le sue idee, le sue giocate e la sua visione degli spazi saranno d’esempio per una nuova generazione tanto capace quanto distratta, da tutto ciò che gira attorno al pallone. Certo è che quest’ultima partita non sarà semplice da digerire per il tedesco.

Il gol di Merino, negli ultimi minuti di gioco, ha distrutto il sogno di una Nazione intera che, proprio come il Portogallo, non potrà far altro che assistere alla semifinale da un divano. Poi ancora una volta a colpire è stato Taylor. Non sono mancate, infatti, le proteste per il rigore negato alla Germania, sul tocco di mano di Cucurella. Fa male, è chiaro, ma il calcio è anche questo. La continua necessità di mettersi in gioco, a volte, ti fa cadere a terra nelle serate più importanti e, stavolta, è stato il turno di Kroos.

L’occasione di Mbappé

Allora, forse, è arrivato veramente il momento di salutare Ronaldo. Difficile rivederlo ai prossimi Europei, del resto l’asticella dell’età si alzerebbe a quota 43. Ma con CR7 mai dire mai. In questo Euro 2024, però, Cristiano è costretto a lasciare spazio al futuro: Mbappé. Nuovo acquisto del Real Madrid, grande fan del portoghese e quella foto da bambino con CR7 avrebbero fatto pensare a tutto, tranne ad un epilogo di questo tipo.

Molti parleranno di un destino già scritto, ma attenzione a fare paragoni. Quel che è certo è che adesso Mbappé non potrà più sbagliare. I Blancos guardano e, nonostante una Francia non così brillante, l’ex PSG avrà un compito da portare a termine. Una missione che, senza ombra di dubbio, avrebbe preferito compiere Ronaldo, rievocando quel lontano 2016.

Ma gli anni passano per tutti, anche per i migliori. Non si può di certo fuggire dallo scorrere inesorabile del tempo, ma lo si può accogliere nella dolcezza e nella classe di una carezza al pallone. Un concetto che adesso anche CR7 ha imparato a conoscere.

Si Parla di: