Il Milan si sfrega le mani, nessun rimpianto: da De Ketelaere al tesoretto riscatti

Federica Concas
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Nessun rimpianto, nessun rimorso. Il ritornello di una celebre canzone che fotografa il momento vissuto in casa Milan che si sfrega le mani in virtù di una prossima sessione di mercato estiva in cui a diventare protagonisti potrebbero essere anche i riscatti. Da De Ketelaere, eroe con l’Atalanta, fino ad Origi che viceversa appare in constante difficoltà anche in Premier League, la società rossonera è pronta a registrare introiti economici importanti.

Sono diverse le situazioni che potrebbero premettere a Moncada di fare cassa. Riscatti volti a registrare una vero e proprio tesoretto, pari quasi a circa 40 milioni di euro, da investire sulla prossima finestra di mercato. Un’occasione che il Milan non vuole farsi sfuggire, senza nessun dubbio o rimpianto.

Da Messias a Saelemaekers, il Milan fa cassa

Da Messias fino a giungere a Saelemaekers. Sono diversi i giocatori che dovranno sistemare la situazione contrattuale a fine estate e che potrebbero far fare cassa al Milan, in virtù dei rispettivi riscatti. Per quanto concerne il giocatore attualmente in forza al Genoa, i rossoneri dovrebbero registrare un entrata di circa 2.5 milioni di euro.

Messias, Genoa
Messias, Genoa @livephotosport

Diversa invece è la cifra legata a Saelemaekers che potrebbe continuare l’avventura al Bologna grazie alle ottime performance dimostrate. Un riscatto che frutterebbe al Milan 11 milioni di euro. A differenza dell’esubero Origi che, con molta probabilità, non verrà confermato dal Nottingham Forest alla cifra di 4.5 milioni di euro.

Il piatto forte tuttavia è la questione relativa al futuro di De Ketelaere. Un riscatto fissato a 23 milioni di euro +4 di bonus, con una percentuale di circa il 10% relativa alla rivendita del giocatore. Un’opportunità importante per il Milan pronto a fare cassa e contestualmente a buttarsi subito sulle nuove opportunità esistenti sul mercato .

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana