Manolas alla Salernitana, quando le visite mediche? I dettagli dell’affare

Mattia Gruppioni
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

La telenovela che stava vedendo protagonista Kostas Manolas ed un suo ritorno in Italia pareva avere un capo ma effettivamente non una coda, ma alla fine il difensore greco ha scelto la Salernitana: quando tutto sembrava oramai finito ed i tifosi della società campana davano per esaurito il sogno di vedere in campo la coppia formata dal nuovo innesto Boateng ed il centrale ellenico, ecco che Walter Sabatini ha trovato formula e parole giuste per convincere l’ex baluardo di Roma e Napoli a sposare il proprio progetto.

Manolas sarà a breve ufficializzato come un nuovo giocatore della Salernitana allenata da Filippo Inzaghi, divenendo però impossibile vederlo all’opera già domani sera – quando la stessa compagine granata affronterà davanti al proprio pubblico dell’Arechi l’Empoli, in uno scontro diretto per la salvezza che sarà letteralmente da dentro o fuori. Tornando all’innesto del classe ’91 in quel dell’organico campano, per la giornata odierna – giovedì 8 febbraio – è atteso l’approdo di Manolas a Salerno, con le visite mediche fissate invece per il pomeriggio di domani, venerdì 9 febbraio.

Kostas Manolas, ai tempi dell'Olympiakos
Kostas Manolas, ai tempi dell’Olympiakos @Twitter

Salernitana, Manolas alla firma: i dettagli

Dopo aver svolto le visite mediche con la Salernitana il difensore Kostas Manolas metterà la propria personale firma sul contratto, che lo legherà alla società del presidente Danilo Iervolino fino a giugno 2024: accordo dunque di solo qualche mese per il greco, che percepirà 500 mila euro ed otterrà un b0nus di ulteriori 200 in caso di salvezza e permanenza in Serie A. Inoltre, come ricordato da Nicolò Schira, nel contratto di Manolas sarà compresa anche l’opzione per il rinnovo di un altro anno in caso di raggiungimento del medesimo obiettivo, con l’ingaggio che salirebbe ad 1 milione di euro fino al 2025.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana