Sorpasso inatteso: Conte ha già deciso

Lorenzo Ferrai
4 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Il mercato estivo girerà intorno ai possibili valzer sulle panchine della Serie A. Appare piuttosto chiaro che diverse big cambieranno la propria guida tecnica. E quando si parla di allenatori in cerca di un progetto, possibilmente vincente, non si può fare a meno di menzionare Antonio Conte. Il tecnico salentino è ancora disoccupato dopo la separazione col Tottenham, avvenuta a fine marzo 2023.

Dopo un anno in tribuna, Conte è pronto a scendere nuovamente in campo, fiutando anche l’aria di rivoluzione che tira su molte panchine, soprattutto in Serie A. Già in questi mesi sabbatici, l’ex CT dell’Italia ha ricevuto diverse proposte, ma nessuna di queste l’ha convinto a rimettersi in gioco. Il Napoli l’ha contattato a ottobre 2023 per sostituire Rudi Garcia, però senza strappargli l’agognato sì. Nelle ultime settimane è emersa la pista Milan, sempre più propenso a separarsi da Pioli. Ma il mister pugliese ha in testa una sola strada: quella che conduce a Torino, a strisce bianconere.

Se la Juve chiama

Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano” così cantava Antonello Venditti nella sua famosa canzone Amici Mai. Il sodalizio tra Conte e la Juventus si è interrotto bruscamente nel 2014, dopo alcune dichiarazioni del salentino non propriamente lusinghiere nei confronti della campagna acquisti condotta dalla società. Andrea Agnelli ha così messo alla porta il tecnico pugliese, per puntare su Massimiliano Allegri.

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus @livephotosport
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus @livephotosport

Ma quello fra l’ex centrocampista e la Vecchia Signora è stato solamente un arrivederci. Il principale artefice della rinascita bianconera non ha mai nascosto il desiderio di tornare a casa. La sua famiglia vive tutt’ora a Torino e lui non ha mai rinnegato il suo amore verso la Juventus, pure dopo una separazione così dolorosa. Il DNA di Conte rimane bianconero, nonostante abbia guidato anche l’Inter alla conquista dello Scudetto nel 2021.

E ora, con il futuro di Allegri tutt’altro che deciso, Antonio intende giocarsi la sua seconda chance. L’attesa lunga e spasmodica, durata diversi anni, potrebbe finalmente terminare in un epilogo a tinte bianconere. Conte rimane convinto di volere solo ed esclusivamente la panchina della Juve, per tornare in una società che l’ha sempre amato. E con una cospicua fetta di tifoseria che continua a desiderarne il ritorno.

Niente Milan, Conte DNA bianconero

A gennaio 2024 ha preso piede l’ipotesi dell’arrivo di Conte sulla panchina del Milan, alle prese con una situazione complicata. Il rapporto fra la società rossonera e Stefano Pioli è ai minimi storici, e anche il Diavolo sente il bisogno di una ventata d’aria fresca. A Milanello, il tecnico pugliese avrebbe anche i giocatori per continuare con il suo adorato 3-5-2, il modulo che l’ha sempre contraddistinto e accompagnato durante la sua carriera da allenatore.

Antonio Conte
Antonio Conte @Twitter

Ma Milano non appare la destinazione maggiormente gradita al salentino. Così come Manchester, sponda United, anch’esso alle prese con una crisi tecnica che, probabilmente, indurrà i Red Devils a optare per un cambio di guida tecnica in estate. Conte ha un solo pensiero in testa e porta i colori bianconeri. Il ritorno alla Juve è il grande desiderio di Antonio, che non intende valutare altri progetti fin quando la Vecchia Signora non gli chiuderà definitivamente le porte. Niente Milan e niente Inghilterra, ma solo la speranza che arrivi una chiamata da Torino. E se la Juve chiama, Conte sarà pronto a rispondere.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana