4 aprile 2007, Roma Manchester United 2-1: Taddei e Vucinic incantano l’Olimpico

Il 4 aprile 2007 la Roma sconfiggeva il Manchester United nell'andata dei quarti di finale di Champions League grazie a Taddei e Vucinic

Daniele Alborghetti
4 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Il 4 aprile 2007 allo Stadio Olimpico andava in scena l’andata dei quarti di finale di Champions League, dove la Roma ha affrontato il Manchester United di Alex Ferguson. Nei giallorossi allenati da Luciano Spalletti vi erano giocatori come Totti, De Rossi, Taddei e Mancini, mentre nei Red Devils giocavano campioni come Cristiano Ronaldo, Giggs, Rooney, Scholes e tanti altri, con la sfida che aveva tutte le carte in regola per essere memorabile.

- Pubblicità -

Roma-Manchester United 2-1: il cammino delle due squadre

Nella fase a gironi la Roma aveva conquistato il secondo posto in maniera abbastanza agevole nel nel gruppo D, alle spalle del Valencia e davanti a Shaktar e Olympiacos. Il Manchester United invece era arrivato al primo posto della prima fase davanti a Celtic, Benfica e Copenaghen e concluderà il proprio percorso in semifinale in favore del Milan, futuro vincitore della coppa.

Manchester United-Roma @Twitter
Manchester United-Roma @Twitter

Agli ottavi di finale la Roma aveva sconfitto il Lione in terra francese per 2-0, dopo lo 0-0 dell’Olimpico, grazie a Totti e Mancini, il cui gol è rimasto nella memoria di tutti i tifosi giallorossi. Manchester United che aveva invece sconfitto per 1-0 il Lille sia all’andata che al ritorno, grazie ai gol rispettivamente di Larsson e Giggs, con Cristiano Ronaldo che si stava confermando sempre di più come uno dei migliori giocatori al mondo.

Roma-Manchester United 2-1: Vucinic la decide

Spalletti opta per un approccio più difensivo rispetto al 4-2-3-1 con cui giocava spesso la Roma, scegliendo un 4-5-1 più difensivo. Tra i pali Doni supportato da Cassetti, Mexes, Chivu e Panucci, con De Rossi in mediana. Taddei e Perrotta come mezzali, Mancini e Wilhelmsson sulle fasce e Totti come unica punta.

Ferguson risponde con il solito 4-4-2 composto da van der Sar in porta, O’Shea, Brown, Ferdinand ed Heinze a comporre il pacchetto arretrato e il duo CarrickScholes a centrocampo. Ronaldo e Giggs invece sulle fasce con Rooney e Solskjaer come coppia d’attacco, una formazione che l’anno dopo vincerà proprio la Champions League.

Gli highlights del match

La partita è molto tattica e non ha particolari sussulti, ma un episodio volge a favore della Roma, con Scholes che al 34′ rimedia il secondo giallo, lasciando in 10 il Manchester United per 60 minuti. I giallorossi attaccano con insistenza e su un cross basso di Mancini Taddei calcia in porta, con una deviazione di Brown che spiazza van der Sar, mandando i ragazzi di Spalletti negli spogliatoi in vantaggio di un gol.

- Pubblicità -

Nei 15 minuti di pausa ci saranno scontri tra la polizia e i tifosi inglesi, mentre verso l’ora di gioco il Manchester United trova il pareggio con Rooney, nell’unica occasione capitatagli, con una Roma scoperta. Spalletti torna al 4-2-3-1 e mette dentro Vucinic, che dopo solo 4 minuti dal suo ingresso spinge in rete una brutta deviazione di van der Sar su tiro di Mancini, mandando in estasi il pubblico.

Manchester United-Roma @Twitter
Manchester United-Roma @Twitter

La Roma avrà ancora due occasioni per il 3-1, ma non troverà il tris. Nonostante ciò il pubblico romanista è in festa per una vittoria che lascia grandi speranze per la gara di ritorno. Ad Old Trafford però la musica sarà completamente diversa, con il match che vedrà trionfare i ragazzi di Ferguson per 7-1, in una sfida rimasta nella memoria dei tifosi giallorossi.

- Pubblicità -