💡Le big europee puntano Lucumi: il Bologna corre ai ripari

Il Bologna di Thiago Motta dovrà correre ai ripari per la prossima sessione di calciomercato: anche Lucumi finito nel mirino delle big

Redazione
2 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Era quasi inevitabile dopo la stagione incredibile passata dal Bologna, che molti dei giocatori principali della squadra di Thiago Motta diventassero oggetto di desiderio delle più grandi big europee per la prossima sessione di calciomercato. Se Zirkzee, Ferguson e Calafiori hanno ottenuto il consenso di squadre italiane principalmente, mentre Jhon Lucumi avrebbe attirato su di sé l’attenzione di alcune big d’Europa, pronte ad investire per un difensore centrale.

- Pubblicità -

Stando a quanto riportato da Il Carlino, Lucumi avrebbe ricevuto diversi apprezzamenti sia dalla Spagna che dall’Inghilterra. L’Atletico Madrid infatti quest’estate saluteranno Mario Hermoso arrivato alla fine del suo contratto, motivo per cui il calciatore del Bologna sarebbe finito nel mirino dei colchoneros di Diego Simeone.

Secondo le indiscrezioni lanciate dal quotidiano, anche il Manchester United avrebbe dimostrato un certo interesse nei confronti del Colombiano, per rinforzare il reparto di retroguardia che quest’anno ha peccato su vari fronti. Il Bologna, allenato da Thiago Motta almeno per questo finale di stagione. dunque sarà costretta a correre ai ripari per evitare che la propria squadra venga decimata dall’assalto delle big.

Lucumi piace in Europa: il Bologna fa il prezzo

La potenza fisica di Jhon Lucumi ed il grande senso di posizione lo hanno portato a diventare uno dei calciatori più visionati del Bologna di Thiago Motta. Ciò che è certo è che i rossoblù per la prossima stagione avranno bisogno di monetizzare ed infatti, per il colombiano la società non scenderebbe al di sotto dei 20 milioni di euro come richiesta economica.

Oltretutto, il cartellino di Lucumi potrebbe acquisire un valore maggiore vista anche quella che sarà la partecipazione della sua Colombia in Copa America. Il classe 1998, insomma, è destinato a far parlare di sé nella prossima sessione di calciomercato, mentre Sartori proverà a gestire al meglio il futuro del Bologna.

- Pubblicità -