💰 De Ketelaere, Alcaraz e non solo: da Milano a Napoli, occhio ai prestiti

Otto giornate, o poco più, al termine della stagione e Serie A che deve porre attenzione ai propri talenti giunti in prestito. Da Milano a Napoli, il fenomeno investe tutte le big: protagonisti De Ketelaere, Alcaraz e non solo

Redazione
3 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Otto giornate, ed il posticipo del lunedì, si frappongono tra la Serie A ed il fine stagione, lo stesso che darà poi il via ai ragionamenti necessari riguardanti il calciomercato estivo. Focus in particolare sui prestiti, molti dei quali coinvolgono le principali piazze del nostro calcio. Dai più mediatici Charles De Ketelaere e Carlos Alcaraz sino ai casi di Roma e Lazio: l’estate irrompe nel campionato e chiama decisioni su riscatti o addii.

- Pubblicità -

Partendo dal più chiacchierato belga dell’Atalanta, De Ketelaere, Gasperini può sin qui ritenere compiuta la missione di rivitalizzare un giocatore che, nel corso della stagione d’approdo al Milan, sembrava aver perso la linfa del proprio calcio che aveva stregato l’Europa. 29 i milioni necessari per fargli sposare in via definitiva la causa orobica, comprensivi di prestito oneroso, riscatto e bonus: non abbastanza da spaventare la Dea, oggi più che mai incline all’esborso per ripartire, in vista della prossima stagione, con una certezza in più in avanti.

Guendouzi, Lazio
Guendouzi, Lazio @livephotosport

Da Traoré a Guendouzi: Juventus, Napoli e Lazio sull’attenti

Altro caso emblematico, nato questa volta sul finire dello scorso gennaio, è poi quello di Carlos Alcaraz. L’argentino è sbarcato in bianconero in prestito semestrale con un diritto di riscatto fissato a 49,5 milioni di euro. La via più percorribile, data la completa disponibilità del centrocampista dei Saints a restare alla Juventus, è l’estensione del prestito di un ulteriore anno, andando tuttavia a livellare verso il basso la cifra richiesta dagli inglesi.

Situazione analoga la vive il Napoli con Hamed Traoré, anch’esso arrivato a gennaio dall’Inghilterra, questa volta dal Bournemouth, in anch’esso in prestito con diritto. Tanti i cambi in panchina, pochi i minuti disputati: se gli azzurri sceglieranno di credere ancora nell’ivoriano servirà farlo estendendo il prestito alla prossima stagione. Troppo alta oggi, infatti, la cifra di 25 milioni richiesta per trattenerlo.

Chiusa dovuta poi per Roma e Lazio, le quali ad iniziano stagione hanno optato, rispettivamente, per gli arrivi di Azmoun e Guendouzi. Il primo gode dell’alto gradimento di Daniele De Rossi, è verrà esercitato il proprio diritto da 15 milioni di euro. Quanto al francese, la sua permanenza è legata al numero di presenze in biancoceleste, pertanto questo verrà pienamente centrato e farà parte della rosa di Igor Tudor anche nel corso della prossima annata.

- Pubblicità -