Coppa d’Asia, Iran e Corea eliminate: finale inedita in Qatar

Lorenzo Zucchiatti
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Finalmente pronta a vivere il suo ultimo atto la Coppa d’Asia, dopo le semifinali disputatesi tra ieri ed oggi. Sabato 10 febbraio andrà in scena una finale inedita, visto che le sorprese non sono mancate. Le due favorite del torneo Corea del Sud ed Iran sono state eliminate rispettivamente dalla sorprendente Giordania e dai padroni di casa del Qatar. Una delusione immensa per Son e Azmoun, giusto per citare i due più conosciuti, una gioia incontenibile per le due finaliste, pronte a darsi battaglia per il trofeo.

Qatar da campione, Giordania per l’impresa: maledizione Corea ed Iran

Se Iran e Corea del Sud sembravano avere qualcosa in più, non è una grossa sorpresa l’approdo in finale del Qatar: oltre ad essere il paese ospitante ed avere dunque il pubblico a favore, la nazionale di Marquez Lopez è campione in carica, in virtù della vittoria nel 2019. Cercherà l’impresa invece la Giordania, vera favola di questa Coppa d’Asia, giunta alla prima finale della sua storia. Una paese in guerra che si stringe intorno alla sua nazionale, che potrebbe regalare al suo popolo una gioia immensa.

Resta invece un’autentica maledizione per Corea del Sud ed Iran questa competizione. I Guerrieri di Taeguk hanno vinto la loro ultima Coppa d’Asia nel 1960, da lì una sfortuna dietro l’altra testimoniata dai piazzamenti negli anni: 4 finali perse (1972, 1980, 1988 e 2015) alle quali si aggiungono 4 terzi posti (1964, 2000, 2007 e 2011), in attesa di scoprire se arriverà il 5°. Non se la passano meglio Azmoun e compagni. Dopo i tre trofei alzati di seguito (1968, 1972, 1976), sono arrivati 4 terzi posti (1980, 1988, 1996 e 2004) e nient’altro.