Rivelazione shock del ct del Mali: “Due giocatori in campo con la malaria”

Riccardo Siciliano
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Dopo una grande cavalcata, il Mali è uscito ai quarti di finale di Coppa d’Africa contro la Costa d’Avorio, che ha prima trovato la rete del pareggio al 90′ con Adingra e poi vinto il match nel recupero del secondo tempo supplementare con Diakité. Nelle ultime ore però a fare notizia sono state le dichiarazioni del ct Eric Chelle nel post-partita riguardo le condizioni fisiche dei suoi giocatori.

Infatti, il ct del Mali ha rivelato che il centrocampista del Tottenham Yves Bissouma e il difensore del Tolosa Moussa Diarra sono scesi in campo nonostante fossero positivi alla malaria: “Sapete che Bissouma e Diarra soffrivano di malaria, come emerso dagli esami del sangue. Ma non è così grave perché chi è nato in Africa occidentale è abituato, poteva giocare. Per entrambi si trattava della prima volta, Moussa ha iniziato con un po’ di allenamento leggero, ma è stato seguito con molta attenzione. In ogni caso non c’è focolaio né altro pericolo“.

Le motivazioni sulla scelta

Chelle ha dunque sostenuto la decisione di non escludere i due giocatori dai convocati, in quanto il medico non aveva riscontrato rischi di contagio per il resto della squadra. Infatti, la malaria non si trasmette attraverso un contagio interumano diretto, ma solo a causa della puntura di zanzare infette.

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana