Nuova rivoluzione dopo il VAR: pronto l’esperimento espulsione a tempo

Francesco Mazza
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Negli ultimi anni il mondo del calcio ha visto diversi cambiamenti importanti, con rivoluzioni che hanno toccato il tema arbitrale. Dall’avvento del VAR sono ormai passati 7 anni, ma sembra essere arrivato il momento di una nuova parentesi che potrebbe cambiare il gioco. Da un po’ di tempo se ne starebbe già discutendo, ma dal 2024/2025, come riportato da Calcio&Finanza, dovrebbe cominciare la sperimentazione dell’espulsione a tempo.

Il dibattito è molto attivo in Inghilterra soprattutto per quanto riguarda i campionati giovanili ed amatoriali, ma potrebbe sbarcare anche tra i professionisti. Questa nuova normativa dovrebbe riguardare non solo i casi di protesta, bensì anche in occasione di possibili falli tattici. Per procedere ed ottenere il via libera si dovrà aspettare la riunione dell’IFAB, organo che prevede l’aggiornamento delle regole calcistiche, che si terrà a marzo.

Espulsione a tempo: FA Cup 2024/2025 la cavia

Come anticipato, questo nuovo esperimento dovrebbe partire dal 2024/2025 in FA Cup, sia per quanto riguarda il calcio maschile che quello femminile. Si dovranno ancora definire alcuni dettagli, ma ciò che sembra essere certo è la durata dell’espulsione a tempo, ovvero di 10 minuti. Tra i temi che si tratteranno nel meeting annuale dell’IFAB, ci sarà anche quello relativo alla possibilità di rivolgersi al direttore di gara solamente per il capitano, in pieno stile rugby, per cercare di ridurre in qualche modo le proteste.