Processo Dani Alves, la moglie: “Era ubriaco, puzzava di alcol”

Lorenzo Gulino
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Continua il processo legato alle azioni di Dani Alves nel lontano, ma non troppo, 2022. L’accusa verso l’ex calciatore del Barcellona è quella violenza sessuale nei confronti di una giovane donna nella discoteca Sutton. Tale episodio è avvenuto il 30 dicembre 2022 e ha portato l’ex blaugrana a finire in carcere qualche giorno dopo.

Il processo si concluderà nella giornata di domani, con diversi testimoni che sono venuti ad esporre la loro versione in giornata. Tra questi ci sono i suoi amici con i quali si trovava quella notte, ma soprattutto la moglie di Dani Alves. Secondo quanto riportato dalla stampa spagnola la sua consorte, Joana Sanz, avrebbe spiegato ogni cosa, sottolineando come non abbia mai chiesto il divorzio.

La ricostruzione della moglie

Queste le parole di Joana Sanz in merito a tale vicenda: “Su Whatsapp gli ho chiesto se sarebbe tornato per cena e lui mi ha risposto di no. Mi ricordo bene. Lui è tornato a casa molto ubriaco, puzzava di alcol. Si è schiantato contro l’armadio ed è crollato sul letto. Nello stato in cui era, ho pensato che fosse meglio parlargli il giorno dopo, quando mi ha detto di aver trascorso solo una serata con i suoi amici”.

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana