Bellingham sotto indagine, Real Madrid nella bufera: pesante insulto a Greenwood VIDEO

Gabriele Turchetti
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Quando il Real Madrid scende in campo cattura sempre grande attenzione e, spesso, non mancano le polemiche, come in occasione del successo interno con l’Almeria. In questo caso, però, la lente d’ingrandimento non è finita sulle decisioni arbitrali, ma sull’episodio che ha coinvolto Bellingham e Greenwood durante la sfida tra il Getafe e la squadra di Ancelotti dello scorso fine settimana. Dopo un contrasto di gioco, le telecamere hanno ripreso l’ex Borussia Dortmund mentre avrebbe insultato pesantemente il connazionale definendolo “rapist”, ovvero “stupratore”.

Il riferimento, ovviamente, è alla vicenda che ha coinvolto Greenwood nel 2022, quando l’ex Manchester United fu arrestato, per poi essere rilasciato su cauzione, per l’accusa di aggressione e tentato stupro nei confronti dell’ex compagna. Bellingham rischia di pagare caro, adesso, in quanto la Federcalcio spagnola ha aperto un indagine chiedendo di analizzare il video e, in particolare, il labiale del numero 5 del Real Madrid.

Real Madrid, cori razzisti contro Vinicius: scatta la denuncia

La sfida tra Getafe e Real Madrid ha offerto l’ennesimo episodio di razzismo e, ancora una volta, è stato Vinicius Junior ad esser stato bersagliato. Le lega calcio spagnola ha presentato una denuncia alla magistratura per i cori razzisti nei confronti del brasiliano, come si legge anche nel comunicato diffuso da LaLiga: “Attraverso i social network, in concomitanza con l’arrivo della squadra ospite allo stadio Coliseum, è stata rilevata una registrazione in cui numerosi tifosi locali intonava cori intolleranti. Si potevano udire indistintamente ‘Vinicius sci***a’ e ‘figli di pu****a’”.