De Rossi ha stravolto il mondo Roma: le mosse del cambio di mentalità

Riccardo Siciliano
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Con il netto successo per 4-0 in casa contro il Cagliari, la Roma ha ottenuto il terzo successo consecutivo in campionato, come non avveniva dallo scorso ottobre. Daniele De Rossi ha fatto tre su tre da subentrato nella panchina, impresa riuscita solamente all’inglese Herbert Burgess nella storia del club giallorosso ben 95 anni fa. La prossima partita contro l’Inter mostrerà il reale valore della rosa capitolina, ma il tecnico di Ostia sembra aver cambiato la squadra in poche semplici mosse.

Dal cambio modulo alla serenità ritrovata

In primis, la prima svolta è arrivata con il cambio modulo, con il passaggio dalla difesa a tre ad una a quattro. Il nuovo assetto ha permesso alla Roma di impostare le azioni d’attacco con maggiore fluidità e e di essere più propositiva. Inoltre, De Rossi ha rimesso nel loro ruolo naturale diversi giocatori, a partire da El Shaarawy e Zalewski, liberandoli dai compiti difensivi di un esterno a tutta fascia.

Chi però più di tutti ha beneficiato del nuovo stile di gioco è Lorenzo Pellegrini, che contro il Cagliari ha trovato il terzo gol in tre partite consecutive in campionato per la prima volta in carriera. Soprattutto, la Roma ha ritrovato una serenità persa ormai da diversi mesi, che ha permesso di restituire carica ed entusiasmo all’ambiente. De Rossi si è occupato del cambio di mentalità e il lavoro ha iniziato a dare i primi frutti.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana