Fiorentina, dramma Italiano: out tre titolari

Mattia Gruppioni
3 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Nessuna vittoria in campionato fino a questo momento, con la sola qualificazione alla semifinale di Coppa Italia ottenuta ai calci di rigore contro il Bologna come unico appiglio a cui aggrapparsi: la Fiorentina sta faticando e non sta trovando le stesse certezze di inizio stagione in questo inizio di 2024, con la compagine allenata da Vincenzo Italiano pericolosamente in caduta libera nella graduatoria di Serie A. Nonostante la classifica sia corta e rimanga aperta, a tenere banco in quel di Firenze sono le prestazioni sottotono e fin troppo spesso quasi rinunciatarie della Viola, come per esempio dimostrato in casa contro l’Inter: dall’altra parte, la sconfitta di Lecce ha fatto traboccare il vaso, ormai colmo da settimane però. E la risposta a queste difficoltà costanti è forse da ritrovare in mezzo al campo.

Arthur, Fiorentina*
Arthur, Fiorentina*

Fiorentina, da Arthur a Bonaventura: che cali per Italiano

O per meglio dire, collegandoci all’ultima frase del precedente paragrafo: le difficoltà si possono evincere da chi in campo ci sta scendendo poco e male, oltre chi, a dire il vero, non ci stava scendendo da diverso tempo prima di tornare un paio di settimane fa. Chiaro che in momenti di stagione come questi è impossibile fare di tutta l’erba un fascio o puntare il dito solo ed esclusivamente contro un singolo, ma alla Fiorentina stanno effettivamente mancando le idee e le giocate di chi l’ha trascinata fino al quarto posto in Serie A ad un certo punto dell’annata calcistica in corso.

Ecco quindi che l’infortunio patito da Nico Gonzalez ha scombussolato i piani tecnico-tattici dell’allenatore della Viola – passato con più frequenza ad un attacco a due punte piuttosto che insistere sugli esterni, inconcludenti ed avari di bonus – mentre chi ha effettivamente iniziato a tirare il freno a meno dopo un avvio scoppiettante è Giacomo Bonaventura: il trequartista con la maglia numero 5 è stato irriconoscibile anche da un punto di vista prettamente carismatico anche in quel di Lecce. Infine, non gioca 90 minuti effettivi dallo scorso 10 dicembre il mediano brasiliano Arthur, geometra e metronomo fino a quel momento della Fiorentina di Italiano: le condizioni fisiche ed i continui acciacchi non lo lasciano. E così la formazione gigliata fatica sempre più a trovare idee e giocate offensive.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana