Torino, Juric attacca i tifosi: “Senza spirito, noi ci spacchiamo il c**o”

Lorenzo Zucchiatti
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Un copione già visto, ma che, ancora una volta, ci troviamo a commentare. Lo 0-0 interno contro la Salernitana certifica la giornata flop del Torino, in una gara che risultava l’ennesima prova di maturità, fallita, per dimostrare di esserci con tutte le scarpe per la zona Europa. Prestazione opaca che ha visto la banda di Juric non tirare praticamente mai in porta contro una Salernitana ultima in classifica e reduce da 4 sconfitte consecutive.

A ciò si aggiunge un mercato che non ha di certo fatto stappare le bottiglie di Champagne, una situazione infortunati preoccupante in difesa, con i nuovi acciaccati Rodriguez e Tameze che si aggiungono a Buongiorno e Schuurs, ed un Juric che torna a scontrarsi con i tifosi nel post partita: “Contro la Salernitana un bell’ambiente, ma abbiamo giocato tante volte con lo stadio vuoto: non tutti i tifosi hanno lo spirito Toro. La reazione della tifoseria sui social è stata dura; parole che di certo non portano il sereno in un rapporto già incrinato.

Juric e Torino divisi: “Per due anni e mezzo un Toro top, vorrei si apprezzasse”

Benzina sul fuoco di una stagione fatta di alti e bassi, nella quale la sintonia tra tecnico e ambiente e venuta progressivamente meno. Juric e Torino sempre più divisi, con l’allenatore che spiega il suo sfogo: Il Toro è una cosa speciale e non si basa sui risultati. Per due anni e mezzo si è visto sempre un Toro al top, togliendo un mese in cui mi assumo le colpe. Vorrei che si apprezzasse come quando a Genova Zapata ha esultato per aver fermato un contropiede. Mi ritrovo nel pensiero di un cantante, Willie Peyote, qui c’è una certa depressione ma non è facile. Tutti ci spacchiamo il c**o ma non è apprezzato. Sentir parlare di mediocrità è una tristezza unica”.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana