Il Tas spaventa il Milan: lo Sporting chiede 45 milioni per Leao

Riccardo Siciliano
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Una storia infinita quella legata al trasferimento di Rafael Leao al Lille dallo Sporting nell’agosto 2018. In passato sono state affrontate diverse udienze sulla faccenda, al termine delle quali il club francese aveva riconosciuto una quota di 19,6 milioni di euro ai portoghesi come indennizzo per l’ala classe ’99, che si svincolò dai Leoes per “giusta causa” dopo i fatti avvenuti in quella estate a Lisbona, durante la quale i tifosi arrivarono ad invadere il centro sportivo.

Come viene riportato dalla testata portoghese Record, nelle scorse ora il TAS ha riaperto il contenzioso Leao e nel mese di marzo si terranno le udienze a proposito del nuovo ricorso dello Sporting verso la decisione Fifa di fissare a 19,6 milioni di euro il risarcimento. Il club lusitano infatti chiede i 45 milioni di euro previsti dalla clausola rescissoria presente ai tempi nel contratto del calciatore.

Milan escluso dalla faccenda

A prescindere dall’esito, il Milan non sarà coinvolto nella faccenda. Infatti, i rossoneri hanno girato al Lille altri 20 milioni di euro (stessa cifra del risarcimento per lo Sporting) dopo i 50 milioni pagati per acquistare Leao nel 2020. In cambio, il club francese ha rinunciato alla percentuale sulla futura rivendita dell’ala e ad ottenere altri soldi dai rossoneri in caso di condanna dal Tas di Losanna.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana