Inter-Juventus, Allegri in conferenza: dalle polemiche arbitrali alle voci su Rabiot

Gabriele Turchetti
4 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Riflettori puntati sul Meazza questo fine settimana, con Inter e Juventus che si giocano una fetta importante dello Scudetto nel posticipo domenicale. Alla vigilia del match, sono arrivate le dichiarazioni di Massimiliano Allegri in conferenza stampa: “Abbiamo recuperato Chiesa e Rabiot, ci saranno anche i due nuovi. Djalo è un po’ indietro, Alcaraz oggi farà il primo allenamento. Conosciamo la forza degli avversari, noi stiamo molto bene e dobbiamo proseguire il nostro percorso. Dobbiamo raggiungere il nostro obiettivo, la Champions League”.

Ci sono due volti nuovi alla Continassa dopo il mercato e Allegri ha parlato delle loro condizioni, oltre che di quelle di Chiesa: “Alcaraz è un giocatore giovane che ha voglia di dimostrare, ma viene da un campionato diverso. Djalò sta recuperando da un infortunio. Chiesa titolare? Non lo so, deciderò oggi. Federico cerca sempre di fare il massimo, è normale che per il suo modo di giocare abbia qualche fastidio. L’importante è avere tutti a disposizione. Domani sarà una bella partita di grande importanza, dobbiamo sfruttare le nostre armi migliori con la consapevolezza di affrontare una squadra forte. Ho parlato con Kean, deve solo pensare a lavorare, sarà utile nella parte finale di stagione”.

Inter-Juventus, Allegri: “Voci su Rabiot? È un nostro giocatore”

Allegri ha parlato di quello che si aspetta domani al Meazza e su quanto la concorrenza sia utile al gruppo: “Dobbiamo fare una bella prestazione e scendere in campo con la voglia di fare risultato. La concorrenza fa bene a tutti, in particolare quando giochi una partita a settimana perché in allenamento devi dimostrare di essere in condizione. La squadra è molto coesa e sono contento di come stiamo lavorando, ma quello che abbiamo fatto finora non conta. Sarà importante quello che faremo da qui alla fine del campionato. Yildiz l’ho visto meglio”.

Rabiot, Juventus
Rabiot, Juventus @LPS

Sono emerse, nelle ultime ore, voci sul possibile interesse dell’Inter per Rabiot, oltre a quello del Real Madrid per Cambiaso, e Allegri ha espresso la sua opinione: “Giocare da secondi in classifica contro l’Inter è un premio per quello che abbiamo fatto finora, andremo lì per cercare di fare punti. Domani è solo un’altra tappa del nostro percorso, da lunedì inizieremo a pensare all’Udinese. Voci su Rabiot? Non danno fastidio, lui è un giocatore importante di proprietà della Juventus. Cambiaso ha un valore patrimoniale importante, ma non parlo di mercato”.

Inter-Juventus, Allegri: “Polemiche arbitrali? Non ci interessano”

Inter e Juventus sono le candidate principali allo Scudetto, nonostante Allegri pensi solo alla Champions, ma il tecnico bianconero non sembra intenzionato ad andare al Meazza per un pareggio: “Chi mi sta meravigliando dell’Inter è Thuram. Pareggio o vittoria? Andiamo a Milano per fare un risultato positivo e giocarci le nostre possibilità, poi alla fine vedremo come andrà. Le partite partono da 0-0, quindi abbiamo sempre da perdere. La nostra forza è lavorare sui nostri limiti, il gruppo ha voglia di fare cose importanti. Mancano almeno 20 punti per andare in Champions”.

La lente di ingrandimento sarà puntata anche sull’arbitro Maresca dopo tutte le polemiche che hanno caratterizzato la stagione, ma Allegri non vuole entrare nel merito: “Noi abbiamo grande rispetto per l’Inter perché è la squadra più forte del campionato e la favorita per lo Scudetto. Polemiche arbitrali? Non dobbiamo farci disturbare dalle voci esterne, siamo focalizzati solo sui risultati. Le chiacchiere non ci interessano. Oggi decideremo come affrontare la partita, sicuramente dovremo correre tanto. L’andata fu una sfida molto tattica ed equilibrata, domani sarà una partita diversa”.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana