Milan, Jovic conquista Pioli: per Giroud cambia il futuro

Mattia Gruppioni
3 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Inizio di stagione in sordina tra infortuni e qualche spezzone di partita, senza mai far pensare fino in fondo di meritare la chance arrivata all’ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato. Poi, la partita di Coppa Italia dello scorso inizio di gennaio, contro il Cagliari, in cui mette a segno una doppietta che, a tutti gli effetti, lo rilancia nello scacchiere gerarchico di Stefano Pioli: Luka Jovic sta finalmente prendendosi sulle spalle il Milan, dopo i numerosi mugugni in seguito al proprio arrivo ed alle prime prestazioni certamente poco convincenti.

Ora però il centravanti serbo sta risultando letteralmente decisivo coi suoi ingressi mordenti dalla panchina, avendo segnato la bellezza di 7 reti in 19 partite con la maglia del Milan fin qui: una media di un gol ogni 103 minuti per Luka Jovic, decisivo nelle ultime apparizioni del Diavolo ad Udinese – col gol del momentaneo pareggio dopo traversa di Giroud – e col match ball in quel di Frosinone, dove ha permesso al Diavolo di agguantare la sesta vittoria nelle ultime sette giornate di Serie A. Ed ora la dirigenza rossonera starebbe vagliando l’ipotesi rinnovo per Jovic.

Luka Jovic, Milan
Luka Jovic, Milan @livephotosport

Rinnovo Jovic, il Milan tratta: quale futuro per Giroud?

Arrivato per dare respiro a Giroud o per fargli da sparring partner nel momento del bisogno, Luka Jovic potrà presto mettersi al tavolo delle trattative col Milan per discutere il proprio rinnovo di contratto: questo avrebbe scadenza il prossimo 30 giugno 2024, ma appunto il club di Via Aldo Rossi detiene la possibilità di prolungare l’accordo col giocatore serbo ex Fiorentina di un ulteriore anno. Come riportato da La Gazzetta dello Sport nel corso della propria edizione di lunedì 5 febbraio, non è da escludere che il Milan metta sul tavolo la proposta di un contratto classico, senza le varianti opzionali di anno per anno: a quel punto, Jovic potrebbe firmare un’estensione fino a giugno 2027.

Intanto, in casa Milan tiene banco anche il futuro di Olivier Giroud, che comunque a 37 primavere si è tolto anche quest’anno lo sfizio di raggiungere e superare la doppia cifra in Serie A: col sigillo in quel di Frosinone sono diventate 11 le marcature del centravanti francese in campionato quest’anno. In vista dell’estate, il Milan attende novità dal proprio giocatore: se questo vorrà partire per gli USA e chiudere oltreoceano la propria luminare carriera, lo potrà fare. Ma diversamente, qualora Giroud volesse trattare un rinnovo contrattuale, ecco che la dirigenza del Diavolo non ritrarrebbe di certo la mano.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana