Juventus, Allegri riparte da Chiesa: l’Udinese la prima tappa

Lorenzo Ferrai
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Juventus chiamata a voltare pagina dopo la sconfitta inequivocabile e totale contro l’Inter. La Waterloo subita a San Siro costringe i bianconero a ripartire immediatamente per evitare il contraccolpo psicologico. Perché, se è vero che lo Scudetto era, e rimane, complicato, di contro c’è un secondo posto da difendere, poiché il Milan si è fatto sotto. Massimiliano Allegri è chiamato all’immediato cambio di rotta, occasione offerta già dal Monday night contro l’Udinese, il 12 febbraio.

Max si consola con il rientro di Milik, ma soprattutto con un Federico Chiesa desideroso di rimettersi al centro del villaggio Juve. Difatti, il numero 7 bianconero è reduce da un gennaio trascorso quasi interamente in infermeria, a causa dell’infortunio al ginocchio. Nel Derby d’Italia, Allegri gli ha concesso poco meno di mezz’ora, dove l’ex Fiorentina, pur senza brillare, ha offerto un paio di spunti interessanti.

Chiesa scalpita

La gara contro l’Udinese è un interessante banco di prova per la Vecchia Signora, dal momento che il rischio di crollare psicologicamente è piuttosto alto. E Chiesa è pronto a tornare titolare nell’attacco bianconero, dopo due mesi caratterizzati da diverse assenze, nonché ingressi a partita in corso. La lontananza dal campo del numero 7 di Allegri, ha favorito l’esplosione di Yildiz. Ora però, il figlio intende riprendersi il proprio posto, come riferisce Sky Sport, poiché non parte titolare dal 15 dicembre.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana