Juventus, Gatti scalda l’ambiente: l’Inter non fa paura

Lorenzo Gulino
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Ogni tifoso di calcio che si rispetti attende domeniche di questo tipo. Quelle domeniche dove l’attenzione è tutta focalizzata sul big match di giornata, in questo casa su Inter-Juventus. Una partita diversa dalle altre visto, questo non è un semplice derby d’Italia e a dimostrarlo è la posta in palio: la corsa allo scudetto.

A parlarne, al canale ufficiale della Lega Serie A, è stato Federico Gatti. Queste le sue parole: “Secondo me siamo le due squadre più forti d’Italia, ma questa non è una sfida decisiva perché ci sono tanti punti in gioco. Lautaro e Thuram sono due attaccanti molto forti, difficili da marcare. Si completano e hanno delle caratteristiche differenti, ma tutta l’Inter è forte, è molto solida però vedremo. Il prossimo capitolo della mia carriera è quello di alzare un trofeo e sono sicuro che succederà”

La pressione targata Juventus

Quando si parla di Juventus è impossibile non pensare ai tantissimi titoli vinti e, dunque, si mette in evidenza una società abituata a vincere. Un discorso legato alla mentalità che non tutti i club portano con sé e che ben si intreccia alla pressione.

Federico Gatti, Juventus
Federico Gatti, Juventus @livephotosport

A parlare di tutto ciò è stato Gatti: “Prima guardavo le partite solo come uno spettatore qualsiasi, ora invece le vivo in campo. Alla Juve ci sono pressioni che non si possono spiegare, non è come giocare nelle altre squadre anche se in Serie fino ad ora ho giocato solo qui. Dobbiamo tenere i piedi per terra e arrivare il più in alto possibile. Quella con l’Inter è una partita sentitissima e bellissima. San Siro è uno degli stadi più belli d’Europa”.

In questo articolo si parla di: