Lazio in difficoltà: un dato condanna Sarri

Gabriele Turchetti
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Le quattro vittorie consecutive in campionato, a cui si aggiunge quella nel derby di Coppa Italia, avevano rilanciato la Lazio nella corsa al quarto posto, ma nelle ultime settimane la compagine biancoceleste è entrata in grande difficoltà. Non solo nei risultati, con un punto tra Napoli e Atalanta, ma soprattutto nel gioco dato che gli uomini di Maurizio Sarri faticano a costruire azione offensive e a rendersi pericolosi. Il numero dei gol segnati in campionato è 25, meno di tutte le altre in squadre in lotta per un posto in Champions League.

La difficoltà è facilmente comprensibile analizzando i dati in fase offensiva delle ultime quattro partite, dal successo sul campo dell’Udinese alla sconfitta di ieri contro l’Atalanta. Infatti, la Lazio ha tirato in porta solamente sei volte in queste sfide: due contro i friulani, due contro il Lecce, una contro il Napoli e una contro la squadra di Gasperini, per altro il rigore trasformato da Immobile all’84’. Un dato che deve far riflettere Sarri in vista dei prossimi appuntamenti, considerando anche gli ottavi di finale di Champions League con il Bayern Monaco.

Lazio senza mercato, Sarri al capolinea?

Situazione complicata in casa Lazio, dove la tensione aumenta giorno dopo giorno per via del non mercato di gennaio e delle ultime prestazioni deludenti. Sarri e Lotito sono anche stati bersagliati dai tifosi con striscioni fuori da Formello e la separazione a fine stagione, adesso, sembra essere più di un’ipotesi, soprattutto qualora la formazione biancoceleste non dovesse raggiungere la Champions League.

In questo articolo si parla di: