Lazio, Vecino è un caso: l’esclusione col Genoa è l’inizio, possibile cessione a gennaio?

Redazione
4 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Dopo la pesante sconfitta di Salerno, la Lazio ha ritrovato il sorriso prima battendo 2-0 il Celtic in Champions League, qualificandosi per gli ottavi di finale, e poi imponendosi per 1-0 sul Cagliari. Questo successo ha permesso ai biancocelesti di restare a soli quattro punti dal quarto posto, anche se con diverse squadre tra sé e la Roma. La stagione della formazione di Sarri è stata fin qui decisamente al di sotto delle aspettative dopo quanto mostrato lo scorso anno, con un’incredibile discontinuità nei risultati.

Prima di rituffarsi sulla Serie A la Lazio affronterà in Coppa Italia il Genoa, in una sfida da vincere per restare in corsa nella competizione, che potrebbe diventare un obiettivo importante per cercare di vincere un trofeo. Oltre però a quelli che sono i risultati poco soddisfacenti sul campo, i capitolini dovranno anche occuparsi di quello che in questi ultimi sta movimentando l’ambiente a Formello. Il caso Vecino è infatti scoppiato negli scorsi giorni e potrebbe portare a conseguenze importanti per l’uruguiano.

Lazio, caso Vecino: punito per mancanza di rispetto?

Nel match dell’Olimpico contro il Genoa la Lazio non potrà contare su Matias Vecino, escluso dalla lista dei convocati per motivi disciplinari come fatto sapere da un comunicato della stessa società. Ma cosa è avvenuto alla base di questa decisione? Il vero motivo non sarebbe ancora del tutto venuto a galla, anche se, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, ci sarebbe stata una mancanza di rispetto verso uno dei componenti dell’area tecnica rispondendo in maniera non consona.

La frustrazione di Vecino sarebbe anche legata al poco impiego concessogli nell’ultimo match contro il Cagliari, nel quale è entrato a soli sette minuti dalla fine. Il centrocampista è stato importante in questa prima fase della stagione, siglando due gol importanti, ma è stato schierato una sola volta dal 1′. Il comportamento dell’ex Inter lo avrebbe portato ad allenarsi in solitaria prima della seduta dei propri compagni, a dimostrazione che quanto accaduto sia considerato piuttosto grave dalla società stessa.

Lazio, Vecino in bilico: l’addio a gennaio è un’opzione

Come detto, il primo riflesso di questo polverone è stata l’esclusione dalla sfida con il Genoa, ma le conseguenze potrebbero essere anche più rilevanti. Vecino infatti potrebbe anche rischiare la cessione a gennaio, ponendo così fine in malo modo alla sua avventura biancoceleste. Se si tratterà di un’esclusione temporanea o di una decisione permanente ce lo diranno solo i prossimi giorni, in cui si vedrà se lo stesso giocatore deciderà di uscire allo scoperto esprimendo il suo pensiero. Ciò che sembra certo è che alla Lazio il comportamento dell’uruguaiano non sia affatto piaciuto e la ferita creatasi potrebbe essere insanabile. In caso di addio una delle possibili mete potrebbe essere il Galatasaray, già interessatosi al classe ’91 in estate.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana