Milan, Leao sulle orme del campione: cosa manca davvero?

Lorenzo Gulino
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Una stagione, come sempre, da protagonista per il Milan. I rossoneri, infatti, si trovano al terzo posto in classifica a quattro punti di distanza dalla Juventus che, attualmente, occupa la seconda posizione. Sono molti i protagonisti in questa annata, ma c’è anche chi, tra una prestazione e l’altra, sta deludendo le aspettative: Rafael Leao.

Il portoghese, infatti, ha realizzato solamente 3 gol in 20 gare disputate. Sono 7 gli assist collezionati, ma la strada per raggiungere i numeri dello scorso anno è ancora molto lunga. La maglia numero 10 sulle spalle gli si addice e nessuno mai la metterà in discussione però manca ancora la continuità che può veramente erigerlo a grande campione.

Leao sulla strada del campione

Tra i tanti campioni di quest’epoca che ci vengono in mente è impossibile non citare Cristiano Ronaldo. Quando si parla di CR7 non si sta solo mettendo in ballo il suo talent0, ma anche e soprattutto la sua mentalità, fattore che lo ha contraddistinto da ogni altro giocatore.

Leao, Milan @livephotosport
Leao, Milan @livephotosport

Queste le parole di Leao a GQ Italia: “I primi due mi hanno aiutato, specie Zlatan, quando ero già grande, quando sono arrivato al Milan. Cristiano Ronaldo è ovviamente un mio idolo. Però le uniche persone che ho tenuto come esempio sin da quando ero molto piccolo sono state mia madre e mio padre, la mia famiglia”.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana