Milan, numeri horror in difesa: dall’infermeria i rinforzi di Pioli

Riccardo Siciliano
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Il Milan dista 8 punti dall’Inter capolista. La differenza tra le due squadre non sta tanto nelle soluzioni offensive (51 reti per i nerazzurri contro le 46 dei rossoneri), quanto nella solidità del reparto arretrato. Infatti, la squadra di Pioli ha incassato ben 27 reti in 23 giornate (17 in più della formazione di Inzaghi) ed la peggior difesa della parte sinistra della classifica.

Prendendo in considerazione solamente i dati da dicembre, il Milan è la 18ª difesa del campionato con 13 gol subiti, 7 dei quali nell’ultimo mese. Nelle ultime cinque uscite ufficiali, compresa la Coppa Italia, i rossoneri hanno incassato 9 reti, numeri troppo elevati per ambire a traguardi importanti. Pioli deve necessariamente sistemare questi numeri e aspetta i rientri dei titolari dai rispettivi infortuni.

Le date dei possibili rientri

Il rientro più vicino è quello di Malick Thiaw, fermo dal 28 novembre (uscito durante Milan-Borussia Dortmund) per una lesione del bicipite femorale della coscia sinistra. Il centrale tedesco lavora per tornare a disposizione per la sfida di ritorno degli spareggi di Europa League con il Rennes del 22 febbraio.

I tifosi rossoneri invece dovranno attendere qualche giorno in più per Fikayo Tomori, che ha riportato una lesione del bicipe femorale della coscia sinistra lo scorso 22 dicembre con la Salernitana. Il centrale inglese proverà ad esserci per Milan-Atalanta, in calendario il 25 febbraio. Più lontano il recupero di Kalulu, operato lo scorso novembre per risolvere la rottura completa del tendine del retto femorale sinistro. Il francese dovrebbe tornare a disposizione di Pioli verso metà marzo.

In questo articolo si parla di: