Napoli, De Laurentiis sbotta: “Mi sono rotto i cog**oni”

Lorenzo Zucchiatti
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Che il Napoli non sia guarito è evidente, ma Mazzarri, tanto in Supercoppa quanto contro la Lazio, ha cercato quanto meno di ridare compattezza ad un gruppo sfiduciato. Bel gioco messo da parte e concretezza per portare a casa punti utili per la cora Champions, uno stile mourinhano per così dire. Qualche segnale si è visto, ma ora urge la vittoria. Contro il Verona contano solo i 3 punti, da portare a casa in qualsiasi modo.

Dopo lo show di De Laurentiis su quello che è stato il mercato degli azzurri a gennaio, dall’offerta per Dragusin, che ha preferito l’Inghilterra, al “Mi sono rotto i cog..oni rivolto” rivolto a Pozzo per l’estenuante trattativa per Perez, testa solo al campo, con Mazzarri pronto a nuovi cambi. Probabile ritorno al 4-3-3 e Simeone dal primo minuto, in mezzo a Politano e al recuperato Kvaratskhelia. Chi non sarà della partita sarà Zielinski a causa di un piccolo infortunio, ma di lui si parla per ben altri motivi a Napoli.

Zielinski fa spazio, De Laurentiis: “Abbiamo delle opzioni di riscatto per Traoré e Dendoncker”

Era una notizia che aleggiava per le vie della città, e alla fine è arrivata l’esclusione del polacco dalla lista per la Champions League del Napoli. Una decisione che De Laurentiis ha voluto spiegare: “Io leggo che qualcuno ha pensato ad una ripicca nei confronti di Zielinski: assolutamente no. Siamo al cospetto di una persona splendida, un bravissimo ragazzo e un giocatore di livello. Però le scelte sono state fatte, visto che dal primo luglio non sarà più con noi. Doppiamo capire se confermare le nuove entrate. Abbiamo delle opzioni per il riscatto di Traoré e Dendoncker, e per quest’ultimo purtroppo non c’era spazio”.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana