Pagelle Cagliari-Torino 1-2, Zapata apre le danze: Ricci chiude, Viola illude

Federica Concas
4 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

In un Unipol Domus ancora colmo di emozione per la recente perdita dell’indimenticabile Gigi Riva, Cagliari e Torino si affrontano nell’anticipo del 22° turno di Serie A. Una gara che parte subito forte per la squadra ospite che si porta in vantaggio con Zapata e Ricci. La squadra di Ranieri parte rigenerata nel secondo tempo sperando di raggiungere il pareggio grazie alla bellissima rete di Viola che illude il pubblico rossoblù. Nel recupero viene annullato il gol dell’ 1-3 messo a segno da Pellegri.

Pagelle Cagliari

  • Scuffet, 6.5: nonostante la sbavatura registrata in occasione del vantaggio del Torino, risulta tra i migliori in campo per la formazione rossoblù
  • Wieteske, 5: Zapata lo fa impazzire con la sua fisicità. Rischia un autogol costringendo Scuffet al grande intervento
  • Dossena, 5.5: prova a compattare il reparto con scarsi risultati
  • Hatzidiakos, 4.5: non è in serata (dal 46′ s.t. Viola, 7: mette a segno il gol del 2-1 grazie ad un mancino fiabesco su cui Milinkovic non può far nulla)
  • Zappa, 5.5: non riesce a girare in porta i suggerimenti dei compagni. Entra in campo con un atteggiamento propositivo ma poco concreto
  • Sulemana, s.v.: si infortuna dopo appena 11 minuti (dall’11’ Prati, 5.5: sbaglia qualche cross di troppo)
  • Makoumbou, 5: partita sottotono, soffre il dinamismo della mediana avversaria
  • Azzi, 5.5: prova a spingere sulla fascia ma non riesce a creare occasioni importanti per i colleghi (dal 71′ Augello, 5.5: non lascia il segno)
  • Nandez, 6: inventa qualche pennellata importante verso i compagni. Difende e riparte garantendo la solita prestazione tutta grinta e fisicità (dal 71′ Lapadula, 6: prova a mettere in difficoltà la retroguardia avversaria portando freschezza in attacco)
  • Jankto, 5.5: tra i più propositivi, non riesce a vincere il duello con il portiere granata (dal 46′ s.t. Pavoletti, 6: fa meglio del collega tuttavia senza rivelarsi mai pericoloso)
  • Petagna, 6: si sente poco nel primo tempo. Appare rigenerato nel secondo mettendo il fisico a disposizione del reparto offensivo

Pagelle Torino

  • Milinkovic-Savic, 6: non può far nulla sulla rete messa a segno da Viola. Registra qualche titubanza rischiando nel finale
  • Tameze, 6: guardiano della difesa risente delle incursioni degli attaccanti del Cagliari nella ripresa
  • Buongiorno, 6.5: molto bravo tra le linee riesce a gestire Lapadula, anticipando spesso le giocate in particolare dell’attaccante rossoblù
  • Rodriguez, 6: ordinato e preciso, fa il suo senza strafare
  • Bellanova, 6.5: autore del passaggio decisivo per il gol di Zapata, prova a cercare la via della rete senza riuscirci (dall’87’ Vojvoda, 6: propositivo da una mano alla retroguardia sul finale)
  • Ricci, 7: mette a segno il gol del 2-0, Dinamismo e grinta le sue armi per impensierire la retroguardia del Cagliari
  • Linetty, 6.5: molto attento, si stende e si sdraia sul tiro a botta sicura di Pavoletti nel finale
  • Lazaro, 6: abile nella costruzione del gioco, riesce a sfuggire al centrocampo rossoblù senza tuttavia rivelarsi pericoloso
  • Vlasic, 6.5: deciso nel proporsi e nel proporre altrettanti suggerimenti diretti ai compagni. Fondamentale nel far risalire la squadra
  • Sanabria, 6: abile nel ricucire il gioco, non riesce a trovare la via della concretezza come accaduto in altri match ma si rivela una colonna portante (dal 78′ Sazanov, 6: decisivo nel difendere la porta dagli attacchi finali del Cagliari)
  • Zapata, 7: autore del gol di vantaggio, conferma concretezza e cattiveria davanti alla porta. Incontenibile sia in attacco quanto in difesa (dall’87’ Pellegri, 6: mette a segno il gol dell’ 1-3, annullato dall’arbitro)
In questo articolo si parla di: