Pagelle Empoli-Genoa 0-0, Caprile dice no: reti inviolate al Castellani

Federica Concas
4 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Empoli-Genoa si affrontano nel 23° turno del campionato di Serie A con l’obiettivo di conquistare 3 punti fondamentali volti alla corsa salvezza. Un incontro combattuto fin dai primi minuti di gioco, dove a prevalere è la reattività delle due difese caratterizzata dalla volontà di gestire la gara senza mai tuttavia rischiare. Un presupposto che si trascina fino al secondo tempo, nonostante la possibilità finita nei piedi di Gudmundsson, bloccata da un sontuoso Caprile. L’incontro in scena allo stadio Castellani chiude a reti inviolate: 0-0.

Pagelle Empoli

  • Caprile, 7: il migliore in campo sponda Empoli, risulta decisivo nel tiro di Gudmundsson nei minuti finali
  • Ismajli, 6: attento, non si fa quasi mai impensierire dagli attacchi avversari
  • Walukiewicz, 6: in apprensione nel primo tempo riesce a conquistare terreno nel secondo, rivelandosi una vera e propria garanzia
  • Luperto, 6.5: gioca una partita sontuosa, interpretando al meglio le due fasi
  • Bereszynski, 5.5: non convince, non riuscendo ad impostare il gioco come dovuto (dal 54′ Cacace, 6: non fa rimpiangere il collega)
  • Grassi, 6:convinzzione ed esperienza caratterizzano una gara per nulla semplice (dal 71′, Kovalenko, 6: velocizza le azioni di gioco, portando maggiore freschezza)
  • Maleh, 6.5: molto reattivo riesce a bloccare le incursioni avversarie senza difficoltà
  • Gyasi, 5.5: non riesce ad entrare in partita Troppo largo tende ad escludersi senza incidere
  • Cambiaghi, 6.5: tra i migliori in campo. Ci prova più volte sfiorando il gol con un tiro che si infrange sul palo (dall’85’ Fazzini, s.v.)
  • Zirkowski, 6: ci prova e si dimena senza tuttavia dimostrare i colpi di cui è dotato (dal 71′ Destro, 6: freschezza e determinazione a disposizione dell’attacco)
  • Cerri, 6 molto attivo, prova a mettere in difficoltà un super Martinez che blinda la porta. Nonostante la determinazione pecca di concretezza (dal54′, Cancellieri, 5.5: non porta quella vitalità in più chiesta dal tecnico)

Pagelle Genoa

  • Martinez, 6.5: molto bravo in più occasioni. Si oppone a Cerri e a Cambiaghi dimostrando calma e personalità
  • De Winter, 5.5: in costante difficoltà, lascia i rossoblù in 10 nel recupero
  • Bani, 6.5: gara pulita ed ordinata, si registra il pilastro portante della difesa
  • Vasquez, 6: attento, riesce a gestire la palla capace di rimettere in morto le ripartenze
  • Sabelli, 6.5: il più pericoloso nel primo tempo, frazione in cui l’arbitro gli annulla la rete (dal 71′ Martin, s.v.)
  • Malinovskyi, 5.5: tocca pochissimi palloni bloccando il gioco dei colleghi (dal 46?, 5.5: non fa rimpiangere il collega)
  • Badelj, 6+: padrone del centrocampo del Genoa, riesce a dettare tempi e modalità di gioco
  • Frendrup, 6: nonostante si sente poco non compie sbavature
  • Spence, 6.5: molto abile nel possesso palla, prova a girare interessanti passaggi volti in attacco che tuttavia non raccolgono risposta
  • Gudmundsson, 6+: si mette a servizio della squadra con tanta qualità senza mai risultare tuttavia pericoloso
  • Retegui, 6: lotta da solo contro tutti senza riuscire a rivelarsi concreto e pericoloso come da manuale (dal 77′, Vitinha, s.v.)
In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana