Pagelle Fiorentina-Salernitana 3-0: Beltran si sblocca, Costil evita la goleada

Redazione
4 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Alle ore 15 la Serie A ha visto scendere in campo Fiorentina e Salernitana, in un match dominato dai padroni di casa e terminato sul 3-0. A sbloccare la sfida del Franchi ci ha pensato Beltran con la prima rete in Serie A, con i viola che hanno poi dilagato grazie a Sottil e Bonaventura. Per gli ospiti, che continuano ad occupare l’ultimo posto in classifica, partita da dimenticare al più presto.

Pagelle Fiorentina

  • TERRACCIANO, 6: Corre un brivido ad inizio secondo tempo quando Ikwuemesi si divora il 2-1. Per il resto mai veramente impegnato.
  • KAYODE, 6,5: Prestazione molto solida del giovane terzino che si fa notare sia per lavoro difensivo che per alcuni spunti in avanti.
  • MILENKOVIC, 6: Match senza patemi per il serbo che non va mai in difficoltà.
  • RANIERI, 6: Rimedia un cartellino giallo evitabile, ma è l’unica nota stonata della sfida. (dal 63′ MARTINEZ QUARTA, 6)
  • BIRAGHI, 6,5: Costante spinta sulla fascia sinistra.
  • DUNCAN, 7: Padrone in mezzo al campo. Giganteggia quando c’è da recuperare palloni ed è bravo a gestirli con saggezza e tecnica. (dal 64′ MAXIME LOPEZ, 6)
  • ARTHUR, 6,5: Subito decisivo con l’inserimento che porta alla concessione del rigore. Prestazione convincente in entrambe le fasi.
  • IKONE, 5,5: Sotto la sufficienza per le occasioni sprecate. Ha qualità importanti ma troppo spesso pecca in lucidità e precisione. (dal 73′ KOUAME, 6)
  • BONAVENTURA, 6,5: Solita partita di sostanza sempre nel vivo dell’azione premiata con il facile appoggio del 3-0.
  • SOTTIL, 7,5: Imprendibile quest’oggi. Prima trova una magia con un destro chirurgico sotto l’incrocio dei pali, poi regala il perfetto assist per la rete di Bonaventura. (dal 73′ BREKALO, 6)
  • BELTRAN, 7: Finalmente si sblocca con freddezza dal dischetto. Molto presente nel lavorare per i compagni. Può essere la partita della svolta. (dal 64′ NZOLA, 6)

Pagelle Salernitana

  • COSTIL. 7: Di gran lunga il migliore in campo dei suoi. Evita guai peggiori con alcune parate di altissimo livello.
  • DANILIUC, 5: Sempre in costante difficoltà sulle avanzate della Fiorentina.
  • FAZIO, 5: Dovrebbe guidare la linea difensiva ma i risultati non sono quelli sperati. Macchinoso ed impacciato in più di una circostanza.
  • PIROLA, 5: Molto ingenuo in occasione del rigore che indirizza subito il match a sfavore dei suoi.
  • MAZZOCCHI, 5,5: Parte molto male poi prova a crescere ma senza i risultati sperati.
  • COULIBALY, 5,5: In mezzo al campo la Salernitana soffre tantissimo anche a causa dei continui errori tecnici. Non riesce a mettere sul terreno di gioco tutta la sua fisicità. (dal 58′ LEGOWSKI, 6)
  • BOHINEN, 5: Sbaglia anche gli appoggi più semplici non riuscendo mai ad entrare nel match. Giornata da dimenticare. (dal 58′ MAGGIORE, 5,5)
  • BRADARIC, 5,5: È probabilmente il migliore dei suoi nel primo tempo ma con il passare dei minuti si spegne.
  • KASTANOS, 5,5: SI vede pochissimo ma non gli si possono dare tutte le colpe vista la pochezza offensiva dei granata. (dal 46′ DIA, 6)
  • CANDREVA, 5,5: Giornata negativa anche per lui. Non riesce ad accendere la luce con le sue classiche giocate. (dal 73′ TCHAOUNA, 6)
  • IKWUEMESI, 5: Prova a metterci tanto impegno ma l’unica grande occasione la spreca malamente centrando la traversa da pochi metri. (dall’81’ CABRAL, SV)
In questo articolo si parla di: