Napoli-Verona, l’arbitro spiega: “Rigore netto su Kvaratskhelia”

Lorenzo Gulino
1 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Ormai fa sempre più rumore ogni piccola incertezza o comunque svista relativa al VAR. Infatti nell’arco della gara tra Napoli ed Hellas Verona, esattamente al 7′ di gioco, c’è stato un intervento in scivolata di Cabal nei confronti di Kvaratskhelia alquanto pericoloso. Il dubbio che potesse essere calcio di rigore è sorto subito, ma, alla fine, nulla di fatto.

Dopo il check del VAR, infatti, è stata confermata la decisione presa dall’arbitro di campo Marco Piccinini, della sezione di Forlì, di non assegnare il calcio di rigore. Una scelta che non è stata presa bene dal Napoli e, più in generale, dall’intero Stadio Diego Armando Maradona.

Rigore non dato al Napoli? Marelli si espone

Un episodio alquanto dubbio quello avvenuto al 7′ di gioco tra Cabal e Kvaratskhelia che ha suscitato l’ira di molti. L’ex arbitro Luca Marelli, moviolista per DAZN, non si è trovato molto d’accordo con la decisione presa dallarbitro Marco Piccinini.

Queste le sue parole: “Superficialità da parte della squadra arbitrale nel valutare il contatto Cabal-Kvaratskhelia. C’è stato un tocco sulla gamba del georgiano prima che Cabal sfiori il pallone e per me è un calcio di rigore abbastanza netto”.

In questo articolo si parla di: