Rinnovi Juventus, allarme per Giuntoli: la situazione di Chiesa e Vlahovic

Mattia Gruppioni
3 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Il secondo posto in graduatoria di Serie A non fa perdere ancora definitivamente la speranza alla Juventus di Massimiliano Allegri, che dista solo 4 lunghezze dall’Inter capolista ed inizia al tempo stesso a programmare la stagione che verrà. Il primo punto su cui si tratterà sarà proprio il futuro legato all’attuale allenatore bianconero: l’idea è quella di proseguire con il condottiero toscano, rinnovandone il contratto in scadenza a giugno 2025. Dall’altra parte, egli ha però necessità di conoscere il piano societario e gli obiettivi che la Juventus imporrà per la stagione a venire: per questo motivo, facile presumere che Allegri attenderà il capitolo rinnovi per decidere il da farsi.

I nomi che tediano la mente di Cristiano Giuntoli e di Giovanni Manna come figure vertice della dirigenza della Juventus sono ormai sempre i soliti: Federico Chiesa ha contratto in scadenza a giugno 2025 così come l’estremo difensore Szczesny, capitan Danilo ed anche l’esterno tuttofare Weston McKennie – per il quale però, dopo aver rischiato l’addio nel corso della sessione estiva dello scorso calciomercato, si profila sempre più una partenza in vista della prossima finestra. Capitolo a parte invece per Dusan Vlahovic, che ha scadenza nel 2026 ma che vede nel proprio ingaggio lordo il maxi problema della Juventus.

Federico Chiesa, Juventus
Federico Chiesa, Juventus @livephotosport

Rinnovo Chiesa, tempo scaduto: Giuntoli pressa l’entourage

Continuando a parlare dell’eventuale prolungamento contrattuale di Dusan Vlahovic alla Juventus, necessario è specificare come a pesare sul bilancio finanziario della Vecchia Signora siano appunto quei 20 milioni di euro lordi a stagione: come ricordato da La Stampa all’interno della propria edizione di giovedì 8 febbraio, il DT Giuntoli ed i capi degli uffici bianconeri dovranno fare in modo di abbassare le pretese dell’attaccante serbo classe 2000. Diversamente potrebbe essere addio anticipato alla volta dell’estate 2025, per non perderlo a parametro zero qualche mese dopo.

Lo stesso identico discorso va affrontato per il talento Federico Chiesa: la Juventus e gli agenti sono ad una vera e propria fase di stallo, con le parti dell’attaccante ex Fiorentina che non si fanno sentire da diverso tempo e che preoccupano quindi l’ambiente piemontese. Il contratto del classe ’97 scade a giugno 2025 ed i tempi iniziano a stringere: o si trova accordo in breve tempo oppure, anche qui per evitare una minusvalenza incredibile, sarà necessaria la cessione in sede di calciomercato estivo. Infine il capitolo Szczesny: la Juventus e Giuntoli chiedono un sacrificio al polacco per abbassare le pretese da quei 6.5 milioni di euro attuali come ingaggio.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana