Torino, Kabic in città: Juric accoglie il nuovo gioiello

Mattia Gruppioni
2 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Giorni frenetici e dai mille volti quelli che si stanno vivendo ultimamente in quel di Torino, dove prima il tecnico Ivan Juric ha polemizzato sui tifosi granata e poi, in uno dei più classici dietrofront calcistici, ha ammesso le proprie colpe e la propria non volenza nell’attaccare direttamente gli stessi. Nella conferenza stampa straordinaria indetta ieri – lunedì 5 febbraio – lo stesso allenatore della formazione piemontese ha affermato come il suo futuro sulla panchina del Torino dipenda fondamentalmente da un unico fattore: la qualificazione ad una coppa europea.

Dopo il deludente pareggio interno per 0-0 contro la Salernitana – seguito dai fischi a cui lo stesso croato si sarebbe attaccato per criticare l’atteggiamento dei supporters granata – Juric è pronto però ad accogliere all’interno del proprio organico il classe 2004 Uros Kabic. Proveniente dalla Stella Rossa in prestito con diritto di riscatto a 2 milioni di euro, l’esterno mancino è considerato uno dei talenti di maggior spicco del calcio croato, prediligendo egli stesso partire da una posizione di centro destra per convergere poi verso il centro e calciare di sinistro.

Torino, arriva Kabic: Juric pensa alla collocazione

Piede mancino educato e dotato di grande visione di gioco, Kabic è un investimento soprattutto per il futuro in casa Torino: al tempo stesso però, le uscite dei vari Nemanja Radonjic, Demba Seck e Yann Karamoh hanno spinto il DT Davide Vagnati ad operare anche in entrata sul calciomercato invernale appena conclusosi, col profilo del classe 2004 che potrebbe risultare davvero utile alla lunga per la causa granata e fare lo sparring partner di Vlasic sulla trequarti.

Come riportato dal giornalista Giacomo Morandin sul proprio account Twitter, Kabic è approdato a Torino nella mattinata di martedì 6 febbraio, dopo essere diventato ufficialmente un nuovo giocatore granata lo scorso 1 febbraio – ultimo giorno di calciomercato.

In questo articolo si parla di:

Seguici anche sui nostri Social

TI POTREBBE INTERESSARE

i più letti della settimana