Torino, Musso per il post Milinkovic-Savic: l’Atalanta non fa sconti

Redazione
2 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Torino che affonda sotto i colpi di Paulo Dybala e non riesce a dare continuità alla propria rincorsa verso le posizioni europee. Fra i peggiori in campo all’Olimpico c’è stato Vanja Milinkovic-Savic, estremo difensore granata, colpevole sugli ultimi due gol della Joya. Dopo un buon periodo, il portiere serbo è ricaduto nelle vecchie incertezze, tornando a essere un problema per il Toro, che dunque potrebbe decidere di cambiarlo in estate.

- Pubblicità -

Urbano Cario ha messo nel mirino Juan Musso, relegato a secondo dell’Atalanta dopo l’esplosione di Carnesecchi. L’argentino ha sempre dimostrato una certa affidabilità fra i pali e il patron del Torino lo starebbe valutando come eventuale post Milinkovic-Savic. Il portiere della Dea potrebbe anche accettare l’ipotesi, nel tentativo di recuperare la Nazionale, con cui si è laureato campione del Sud America nel 2021.

La valutazione di Musso

Dopo tre stagioni all’Udinese, Musso si è accasato all’Atalanta per circa 20 milioni nel 2021. Tre anni più tardi, la valutazione dell’argentino si è dimezzato, con i bergamaschi che valutano il proprio portiere intorno agli 8/9 milioni. Il Torino potrebbe acconsentire all’operazione, anche in virtù dell’ingaggio dell’estremo difensore, 1,3 milioni di euro, ampiamente alla portata di Urbano Cairo, forte dell’ottimo rapporto fra le due società in virtù delle precedenti operazioni chiuse in passato, fra cui Duvan Zapata.

- Pubblicità -