🧨 Allerta massima nella capitale: il piano di sicurezza per Roma-Lazio

Saranno impegnati più di 1000 agenti per evitare scontri nell'atteso derby tra Roma e Lazio, in uno stadio Olimpico tutto esaurito: allerta massima anche sugli striscioni

A cura di Riccardo Siciliano
- Pubblicità -

Il derby della capitale non è mai una partita come le altre, a maggior ragioni arrivati ad un punto cruciale della stagione. Roma e Lazio si giocano una fetta importante del proprio futuro nella gara in programma alle 18:00 allo stadio Olimpico, che sarà naturalmente tutto esaurito per l’occasione, con oltre 64 mila spettatori attesi.

Allerta massima per le forze dell’ordine, per un evento che è stato decretato come rischio 4, cioè il più alto possibile. L’obiettivo è quello di evitare scontri come quelli avvenuti in Coppa Italia lo scorso 10 gennaio, quando ci fu prima il lancio di petardi e fumogeni tra la tribuna Tevere dei biancocelesti e i disti Sud giallorossi, che portò a 16 Daspo e un ferito, e una rissa nella notte.

Il piano di sicurezza

Come riportato dal Corriere dello Sport, saranno impegni più di 1000 agenti: già nella giornata di ieri sono state monitorate le zone vicine lo stadio Olimpico e il faro è puntato soprattutto su pub e locali notturni, dove si potrebbero organizzare blitz primo o dopo il derby.

Per limitare i rischi, il percorso d’accesso allo stadio sarà organizzato in modo che i tifosi delle due squadre non vengano a contatto. Inoltre, verranno controllati attentamente tutti gli striscioni, per evitare che contengano messaggi di natura politica o discriminatori, come con gli adesivi antisemiti apparsi in città negli scorsi giorni.

Episodi che hanno provocato lo sdegno della Comunità Ebraica e dei vertici dello sport italiano. Attenzione massima in tutte le strade nella capitale, per una delle sfide più sentite del nostro calcio.

Lettura: 🧨 Allerta massima nella capitale: il piano di sicurezza per Roma-Lazio
P