Arda Güler sul Real Madrid: “Giocare qui era il mio sogno più grande”

In un'intervista a Kafa Sports, Arda Güler rivela il suo entusiasmo nel vestire la maglia del Real Madrid, discute il suo rapporto con Ancelotti e la sua visione sul futuro nel club.

Redazione
2 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Essere un giocatore del Real Madrid è una cosa molto bella. Mi viene ancora la pelle d’oca. È il club più grande del mondo, giocare qui era il mio sogno più grande fin da quando ero piccolo. Sono molto contento”, ha dichiarato Arda Güler in un’intervista a Kafa Sports, analizzando la sua prima stagione con i Blancos e rispondendo alle domande sulla sua scelta di trasferirsi a Madrid.

Riguardo alla decisione di scegliere il Real Madrid tra le molte offerte ricevute, Güler ha spiegato: “Quando mio padre mi ha chiamato e mi ha detto che il Real Madrid era interessato, mi sono emozionato, ero molto felice. Fin da piccoli molti bambini sognano di giocare nel Madrid, il club più grande del mondo. Sono come una famiglia e mi hanno proposto un progetto a lungo termine. Appena ci siamo seduti al tavolo, abbiamo deciso velocemente”.

Sul suo impiego in campo e il rapporto con Ancelotti, Güler ha aggiunto: “Tutti vorremmo essere sempre in campo dal primo minuto al 90′. Ma ci sono alcuni aspetti nella filosofia di questa società… Stanno preparando intensamente tanti giovani, quindi non mi sento triste quando non gioco. Faccio tutto il possibile per giocare quanti più minuti possibili. Io e Ancelotti parliamo tanto e lo abbiamo fatto anche prima della firma: mi raccontava che programmi aveva con me. Questo è stato uno dei motivi per cui sono venuto qui: mi ha offerto un progetto realistico, ha detto che avrei giocato quando mi avrebbe ritenuto pronto. Mi rivolgo a lui con grande rispetto. Parliamo tanto, gli chiedo cosa posso fare per giocare di più, come posso migliorare. Vogliamo tutti giocare di più. Lui mi consiglia, io devo essere paziente”.

Lettura: Arda Güler sul Real Madrid: “Giocare qui era il mio sogno più grande”
P