Associazione a delinquere ed estorsione: pene aumentate per Ultras Juventus

La Corte d'Appello di Torino ha confermato e aggravato le condanne per cinque tifosi della Juventus nell'ambito dell'inchiesta Last Banner. Il gruppo ultrà "Drughi" vede aumentare le pene, confermando l'accusa di associazione a delinquere e riconoscendo un tentativo di estorsione consumata.

Redazione
2 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

La Corte d’Appello di Torino ha emesso una sentenza che conferma e addirittura aumenta le condanne per cinque tifosi della Juventus coinvolti nell’inchiesta Last Banner, come riporta il Corriere di Torino. La sentenza di secondo grado ha mantenuto l’impianto accusatorio nei confronti dei cinque esponenti del gruppo ultrà bianconero “Drughi”, aggravando le pene.

I giudici piemontesi hanno riconosciuto non solo il reato di associazione a delinquere, una prima volta in Italia in riferimento alla tifoseria organizzata, ma anche un tentativo di estorsione consumata, per il quale i cinque erano stati assolti in primo grado. Di conseguenza, le pene sono state aumentate: 8 anni di reclusione per Dino Mocciola, considerato il capo del gruppo; 4 anni e 7 mesi per Salvatore Cava; 4 anni e 6 mesi per Sergio Genre; 4 anni e 4 mesi per Umberto Toia; 3 anni e 11 mesi per Giuseppe Franzo. Le difese annunciano ricorso in Cassazione.

La Juventus, assistita dall’avvocato Luigi Chiappero, e alcuni dipendenti ed ex dipendenti del club, rappresentati dall’avvocato Maria Turco, si erano costituiti parte civile. La sentenza ha considerato significativo il reato consumato di estorsione ai danni di Alberto Pairetto, dirigente bianconero incaricato dei rapporti con le tifoserie, che consisteva nella concessione di biglietti per le partite fuori casa e in Europa. Questo cambiamento di rotta della Juventus, che nel 2018 interruppe i privilegi agli ultras e denunciò, ha avuto come conseguenza un lungo sciopero del tifo in curva, spesso associato in modo errato al problema del caro biglietti.

Lettura: Associazione a delinquere ed estorsione: pene aumentate per Ultras Juventus
P