💸 Caso stipendi, Ronaldo vince la causa: la Juventus chiamata al risarcimento

La Juventus ha perso il contenzioso contro Cristiano Ronaldo e sarà dunque obbligata a pagare il risarcimento al giocatore

Francesca Rofrano
1 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

Si è arrivati finalmente alla fine del contenzioso tra Cristiano Ronaldo e la Juventus per il caso stipendi che il giocatore ha contestato alla Vecchia Signora, per non aver ricevuto tre mensilità nel corso della sua avventura in bianconero, durante il periodo della Pandemia.

Come sottolineato da La Gazzetta dello Sport, la Juventus si ritroverà a dover versare oltre 9.5 milioni di euro lordi, con interessi per risarcire CR7 dal danno subito. Il Collegio Arbitrale, dato il concorso di colpa delle due parti, ha sancito il versamento del solo 50% dell’arbitrato da 19.5 milioni richiesto.

Questo perché, secondo il Collegio, Cristiano Ronaldo non avrebbe mai firmato la lettera per la spalmatura degli stipendi e avrebbe firmato un accordo in cui il calciatore stesso dichiarava di non avere pendenze con i bianconeri prima di volare al Manchester United. Da qui la decisione di imputare al calciatore un concorso di colpa “per inerzia” che porta così la Juventus a dover risarcire soltanto metà della somma.

Lettura: 💸 Caso stipendi, Ronaldo vince la causa: la Juventus chiamata al risarcimento

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P