Cioffi pericolante, l’Udinese riflette: un grande ex e non solo per il sostituto

A cura di Lorenzo Zucchiatti
- Pubblicità -

Prima il pareggio con il Monza e poi la sorprendente vittoria alo Stadium contro la Juventus, sembravano poter lanciare l’Udinese verso la salvezza, e invece il vantaggio di soli 4 punti, con le concorrenti che devono ancora giocare, non fa dormire sonni tranquilli. Il trittico di partite chiave con Cagliari, Genoa e Salernitana ha portato solo 2 punti e prestazioni mediocri, con la tifoseria che non ha risparmiato fischi alla squadra la termine della gara di ieri con gli ultimi in classifica. Stando al Messaggero Veneto, si registra un Cioffi pericolante, con Pozzo che avrebbe un grande ex e non solo come idee per l’eventuale sostituto.

Da Gotti a Semplici: marzo decisivo per Cioffi

La piazza è calda e teme la disfatta finale, anche guardando al calendario: i prossimi due appuntamenti dicono Lazio e Torino prima del scontro diretto col Sassuolo, anche se, a onor del vero, le sole 3 vittorie stagionali dell’Udinese sono arrivate contro Milan, Bologna e Juventus. Inizio di marzo che sarà decisivo per Cioffi, che potrebbe diventare il secondo tecnico esonerato dai friulani in questa stagione, dopo Sottil, in caso di mancati risultati. L’ex Gotti e l’opzione Semplici sono carte che Pozzo è pronto a giocarsi, per portare a casa una stagione sicuramente complicata.

Lettura: Cioffi pericolante, l’Udinese riflette: un grande ex e non solo per il sostituto
P