Coppa d’Africa 2025, i fantallenatori esultano: L’idea di CAF e FIFA

Lorenzo Zucchiatti
2 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Sono passati poco meno di una decina di giorni dalla finale di Coppa d’Africa, che ha visto trionfare la Costa d’Avorio padroni di casa, dei vari Kessié, N’Dicka e Haller, sulla Nigeria di Osimhen e Lookman. Nel 2025, come da programma, subito la prossima edizione in Marocco, con una novità importante: stando all’Equipe, ci sarebbe un principio di accordo tra CAF e FIFA per lo spostamento del calendario, con la competizione che verrebbe disputata in estate, tra metà luglio e metà agosto. Esultano i fantallenatori, che vedrebbero i propri “acquisti” africani rimanere al servizio dei rispettivi club.

- Pubblicità -

Coppa d’Africa in estate, solo un precedente nella storia

Marocco pronto dunque a diventare uno snodo importante del calcio nei prossimi anno: non solo paese ospitante del proprio torneo continentale nel 2025, ma anche protagonista, insieme a Spagna e Portogallo dell’organizzazione dei Mondiali del 2030. Ma restando entro i confini del Vecchio Mondo, la Coppa d’Africa in estate è sicuramente un qualcosa di raro ma non di unico: dal 1957, data della prima edizione della competizione, solo un precedente nella storia, nel recente 2019, quando in quell’occasione si disputò in Egitto tra il 21 giugno e il 19 luglio. CAF e FIFA vogliono ora replicare, per non danneggiare i club europei.

- Pubblicità -