😧 Sostituisce il figlio, padre perde la testa con l’allenatore

Nel corso di una partita a livello giovanile, un papà ha aggredito con una testata un giovane allenatore per aver sostituito il figlio

Riccardo Siciliano
2 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Episodio di violenza da condannare sui campi giovanili di calcio. In occasione della sfida valida per il campionato dei Pulcini tra il Mezzano e il Cervia, un padre ha aggredito un allenatore, colpevole di aver sostituito il figlio. Scena accaduta tra lo shock di tutti i presenti, con il giovane tecnico che è stato trasportato in ospedale.

- Pubblicità -

Il fatto è accaduato al centro sportivo di Mezzano, quando l’allenatore della squadra locale ha optato per una normale sostituzione nel finale della prima frazione di gioco. Impensabile la reazione dei genitori del ragazzo, con padre e madre che sono entrati in campo ed hanno iniziato ad inveire contro il tecnico e i suoi collaboratori

Nonostante gli inviti alla calma, il papà del ragazzo sostituito ha perso la testa ed ha sferrato una testata al giovane tecnico di 22 anni, provando poi anche a prenderlo a calci una volta finito a terra. La scena è accaduta sotto gli occhi degli altri bambini. L’allenatore è stato trasportato al pronto soccorso a Ravenna e sporgerà denuncia contro il genitore.

Le parole del tecnico aggredito

Al CorriereRomagna, Mattia Gallamini, il tecnico aggredito, ha parlato delle sue condizioni: “Penso di avere un dito rotto e in questo momento sono in uno stato di agitazione. Conoscevamo questi genitori perché molto presenti alle partite e agli allenamenti. Nei pulcini esistono i cambi volanti e il loro figlio, un bambino d’oro, aveva un problema con le scarpe, così l’ho sostituito con l’intenzione di rimetterlo nel secondo tempo“.

Il giovane tecnico non si sarebbe mai aspettato quanto accaduto: “Il padre è venuto visibilmente contrariato verso la panchina. Abbiamo cercato di fargli capire che i bambini si stavano turbando davanti a quella scena, ma in quel momento è arrivata anche la madre. A quel punto, il marito mi ha colpito con una testata ed ha provato a colpirmi a calci prima di essere bloccato“.

- Pubblicità -