Frosinone-Inter, Inzaghi: “A fine stagione parleremo, è lo Scudetto della gioia”

Le parole di Simone Inzaghi, tecnico dell'Inter, in conferenza dopo il 5-0 contro il Frosinone

Luca Vano
2 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

Curiosità su Buchanan: lo ha sempre utilizzato a sinistra, sarà così anche l’anno prossimo?

“Si è inserito benissimo nel gruppo. A destra abbiamo tanti calciatori di ruolo, quindi per necessità l’ho spostato a sinistra e mi è sempre piaciuto negli allenamenti”.

A 10 giorni dalla festa Scudetto, cosa rimane ancora? Cosa servirà nella prossima stagione per mantenere questa concentrazione?

“Ho una società che da anni lavora per migliorare la squadra, nel calcio funziona così. Abbiamo due partite rimanenti a cui teniamo e in cui cercheremo di fare il meglio. Poi ci sederemo e ne parleremo, in noi c’è ancora una sensazione unica dopo la festa di 10 giorni fa. Abbiamo vinto uno Scudetto carico di gioia.

Oggi record di clean sheet. Ausilio ha parlato di rinnovo in 5 minuti, basteranno?

Sapete che rapporto ho con il club, ci sederemo e ci organizzeremo. Siamo in contatto tutti i giorni con Marotta, Ausilio e Baccin: i miei calciatori sono stati esemplari, la società idem e nel discorso comprendo anche il presidente. Poi i tifosi non li dimentico, sono meravigliosi”.

- Pubblicità -

I tifosi dell’Inter, a proposito, ti cantano “Inzaghi uno di noi”. Che emozioni crea?

“Ci abbiamo messo un po’ a conoscerci, poi sono stato apprezzato. Io li ho sempre apprezzati, sono meravigliosi e abbiamo avuto momenti altalenanti a livello di risultati: loro hanno avuti il merito di esserci sempre”.

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P