😱 Infortunio Scalvini, l’Atalanta trema: l’esito degli esami

Ulteriore tegola per l'Atalanta di Gian Piero Gasperini, alle prese con diversi infortuni: l'esito degli esami di Giorgio Scalvini e i tempi di recupero

Francesca Rofrano
2 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

L’Atalanta continua la sua corsa verso la Champions League e la vittoria schiacciante contro il Napoli per 3-0 ha dato grosse risposte alla squadra di Gian Piero Gasperini, ora pronto a rifarsi per lasciare quel sesto posto e aspirare a qualcosa in più.

Il match contro il Napoli però è stato deleterio per Giorgio Scalvini, difensore della Dea e della Nazionale italiana. Al 72′ minuto della sfida del Diego Armando Maradona, il calciatore si è ritrovato costretto a lasciare il campo zoppicante a causa di un problema muscolare.

Nel corso della mattinata del 2 aprile però Scalvini si è sottoposto agli esami di rito per valutare l’entità dell’infortunio e i tempi eventuali di recupero. L’esito di questi però preoccupa Gasperini, visto che il classe 2003 ha riportato una lesione della giunzione muscolo-tendinea del bicipite femorale sinistro, che lo terrà fuori dai giochi per un periodo medio-lungo.

Atalanta, i tempi di recupero di Scalvini

L’infortunio di Giorgio Scalvini mette in seria difficoltà l’Atalanta, già alle prese con le assenze di Davide Zappacosta e di Charles De Ketelaere. Il difensore si ritroverà a saltare senza dubbio il match di semifinale di Coppa Italia contro la Fiorentina e probabilmente anche il prossimo match di Serie A contro il Cagliari, valido per la 31ª giornata del massimo campionato italiano, ma le sue condizioni verranno valutate giorno dopo giorno.

Gasperini dovrà dunque valutare le mosse giuste per cercare di sopperire all’assenza di Scalvini nelle prossime partite che risulteranno decisive nel percorso dell’Atalanta verso gli obiettivi previsti per questo finale di stagione.

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P