Insigne sogna Euro 2024: “Sono a disposizione di Spalletti”

Riccardo Siciliano
2 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Mancano pochi mesi all’inizio di Euro 2024, che avrà luogo in Germania. In una intervista rilasciata al sito della Fifa, Lorenzo Insigne ha parlato della possibilità di partecipare alla rassegna continentale: “Ho parlato con il mister in maniera tranquilla. Ho un ottimo rapporto con lui e sa che finché gioco non ho intenzione di non pensare alla Nazionale. Resta sempre il sogno di quando sei bambino. Anche se sono in Canada ho sempre dato la mia disponibilità, ma ovviamente Spalletti fa le scelte per il bene della squadra e le rispetto“.

- Pubblicità -

L’ex capitano del Napoli ha poi proseguito: “Se dovesse chiamarmi sarei felice di accettare la chiamata ma se non dovesse farlo sarei il primo tifoso della Nazionale italiana, consepevole di dover fare ancora di più per metterlo in difficoltà“.

Insigne: “Il calcio è cambiato tantissimo”

Insigne ha anche parlato di come è cambiato il calcio negli ultimi anni: “Posso dire che da quando ho iniziato a giocare in Serie A, il calcio è cambiato tantissimo. Nel periodo di Sarri a Napoli abbiamo affrontato squadre e giocatori molto forti, ora sono poche le squadre che hanno calciatori di un certo livello in Italia. Il calcio è tecnica, divertimento e bisognerebbe investire molto di più su quello quando si ha a che fare con i giovani con queste caratteristiche, piuttosto soltando alla struttura fisica. Non so se da piccolo avrei continuato a giocare a calcio se fosse stato così“.

- Pubblicità -