Inter, diktat di Oaktree: priorità alla Champions League

Arrivano le prime indicazioni del fondo statunitense per la prossima stagione: priorità al cammino internazionale, nell'ottica di aumentare i ricavi e la fama del brand

A cura di Riccardo Siciliano News
- Pubblicità -

Da pochi giorni l’Inter è passata nelle mani di Oaktree, che ha preso il controllo del club dopo il mancato rifinanziamento del prestito da parte di Steven Zhang. Il fondo statunitense ha intenzione di proseguire il percorso vincente iniziato negli scorsi anni ed ha iniziato a dare le prime indicazioni per il futuro.

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il prossimo anno la priorità sarà data al cammino in Champions League, nel tentativo di ripetere la cavalcata del 2023 fino alla finale. È una necessità – più che un obiettivo – per due motivi principali: il primo è l’internazionalizzazione del brand e la possibilità di rendere la società più appetibile in termini di sponsor e marketing; poi c’è il discorso relativo ai ricavi della partecipazione europea, che accelererebbero il processi di stabilità finanziaria.

Lettura: Inter, diktat di Oaktree: priorità alla Champions League
P