Italia, decisi 23 convocati: gli ultimi dubbi di Spalletti

Il ct della Nazionale avrebbe le idee chiare per la rassegna continentale: infortunio per Zaniolo con l'Aston Villa, i dubbi sono soprattutto tra centrocampo e attacco

Riccardo Siciliano
2 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

A poco meno di un mese dall’inizio di Euro 2024 in Germania, l’Italia è quasi definita. A confermarlo è stato il ct Luciano Spalletti in occasione della presentazione di Vivo Azzurro tv, la piattaforma digitale della Federazione: “Le convocazioni sono fatte per l’80%, per c’è un 20% aperto a chi vuole dimostrare di starci dentro”. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, la rosa dovrebbe essere fatta per 23 nomi su 26.

Portieri

Non è in discussione Gianluigi Donnarumma, premiato come miglior portiere della Ligue 1. Come secondo sicuro ci sarà Guglielmo Vicario, protagonisti di una grande annata con la maglia del Tottenham. Per il terzo slot è ballottaggio aperto tra Meret e Carnesecchi, più lontano Provedel dopo l’infortunio alla caviglia.

Difensori

Dovrebbe invece essere completa la difesa. Spalletti dovrebbe dare fiducia a Riccardo Calafiori, la sua stagione con il Bologna non può non essere premiata. Può giocare da centrale e da terzino sinistro, visto l’assenza di Udogue. Sicuri della chiamata gli interisti Bastoni, Darmian, Dimarco e Acerbi, così come il romanista Mancini.

Scalvini e Buongiorno a completare il pacchetto dei centrali, il padre della fascia destra sarà invece Giovanni Di Lorenzo, fedelissimo del ct, con Cambiaso come alternativa. Completa la difesa Bellanova, convincente anche nell’esordio in azzurro negli Stati Uniti.

Centrocampo

Presenti tutti i senatori in mezzo al campo: Jorginho, Barella, Locatelli, Cristante, Pellegrini e Frattesi. Spalletti dovrà sciogliere le riserve sull’ultimo posto a disposizione: se lo giocheranno Bonaventura, El Shaarawy e Folorunsho. Infortunio al piede invece per Zaniolo, che non dovrebbe recuperare per la rassegna.

Attacco

In passato il reparto offensivo era quello che lasciava più dubbi. Con ogni probabilità, Scamacca sarà il numero 9 titolare, grazie allo strepitoso sprint con l’Atalanta. Sicuri della chiamata anche Chiesa, Raspadori e Retegui. Conti alla mano, manca un posto da assegnare: andrà uno tra Orsolini, Politano e Zaccagni.

- Pubblicità -
Lettura: Italia, decisi 23 convocati: gli ultimi dubbi di Spalletti

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P