⚜️ Italiano, addio quasi certo: ma la Fiorentina vuole vincere

L'addio di Vincenzo Italiano alla panchina della Fiorentina ormai sembra certo: la Fiorentina però richiede un ultimo sforzo e la vittoria di un trofeo

Francesca Rofrano
2 lettura minima

Seguici sui nostri canali

La sconfitta per 2-1 contro il Milan ha dato una scossa alla Fiorentina, squadra che sta vivendo un momento particolarmente intenso in questa stagione. Onorare la scomparsa del dirigente Joe Barone ora sembra il movente principale della Viola e di Vincenzo Italiano che a breve avrà chiaro il suo futuro.

- Pubblicità -

Nonostante la quasi certezza ad addio stagione per il tecnico, la Fiorentina lo chiama ad ottenere risultati concreti, che riescano a far superare, o quanto meno alleviare, a tifosi e ambiente un dolore così grande. La corsa all’Europa per la prossima stagione non è ancora da dire chiusa, anche perché la Viola è ancora in ballo in Conference League.

Ed è proprio da Coppa Italia e Conference League che la formazione toscana vuole ripartire, riportando un trofeo in bacheca che manca oramai da troppo tempo e per poter riuscire a portare a conclusione un progetto nato con Italiano e che, probabilmente vedrà una rivoluzione al termine della stagione.

Fiorentina, chi per il post Italiano

Sono in molti a dire che oramai il futuro di Vincenzo Italiano sia lontano dalla Fiorentina, ma come dichiarato da lui stesso al termine della partita contro il Milan, la scelta finale si prenderà al termine della stagione. Nel frattempo, però, come ovvio che sia si apre il toto-allenatore per scoprire chi, alla fine, guiderà la panchina toscana.

Stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, sono tre i nomi in pole position che la dirigenza della Fiorentina starebbe prendendo in considerazione. Il primo, data anche la stagione importante, è sicuramente Alberto Gilardino che farebbe un ulteriore salto di qualità passando in viola e agevolato anche dalla scadenza di contratto con il Genoa. Anche Palladino ed Aquilani però rimangono attenzionati per il progetto futuro, sempre in memoria di Joe Barone.

- Pubblicità -