Juventus, Allegri tra Udinese e doppio record: ma il futuro è un mistero

Lorenzo Zucchiatti
2 lettura minima

L’ultimo atto della 24ª giornata di Serie A è pronto ad andare in scena all’Allianz Stadium, con la Juventus che deve rispondere ad un’Inter finora infermabile per riportarsi a-4 è tenere accesa una fiammella di speranza per lo scudetto. Di fronte un’Udinese bisognosa di punti e dunque da prendere con le pinze, tant’è che lo stesso Allegri tiene alta la concentrazione dei suoi al fine di non sottovalutare l’avversario e non steccare come successo contro l’Empoli.

- Pubblicità -

Partita speciale per l’ex tecnico di Cagliari e Milan, che in questo lunedì sera potrebbe ottenere un doppio record importante: il primo è di fatto assicurato, e trattasi dell’aggancio a Marcello Lippi al secondo posto nella classifica all-time di panchine con la Juventus. 405 presenze a testa, con il solo inarrivabile Giovanni Trapattoni, con 596, al comando. Il secondo potrebbe arrivare in caso di vittoria con l’Udinese, che farebbe diventare Allegri il primo allenatore a raggiungere quota 1000 punti nella storia della Serie A a girone unico. Tutto molto bello, ma il suo futuro rimane avvolto nel mistero.

Allegri criptico: “Futuro? Ho ancora un anno di contratto”

Nella conferenza stampa che precede la gara contro l’Udinese, è stato piuttosto criptico Allegri sul proprio futuro alla Juventus, lasciando intendere che tutte le porte sono aperte: “Vediamo di finire bene la stagione, ho ancora un anno di contratto. Noi dipendiamo sempre dai risultati e dal lavoro che svolgiamo”. Dalla società non sono arrivati al momento segnali di voglia di cambiamento, convinta che Max sia ancora l’uomo giusto per guidare il club, ma a giugno, a bocce ferme, ci sarà tanto di cui discutere.

Seguici sui nostri canali

- Pubblicità -

Ultime Notizie

Ultima Ora

Ronaldo segna ancora e il Vicenza si conferma, obiettivo Serie B

Dopo la vittoria contro il Trento, il coach del Vicenza Stefano Vecchi ha commentato durante la conferenza stampa: "Abbiamo avuto una buona opportunità con Ferrari già nei primi minuti, ma…

❓ Monza-Atalanta, i convocati di Gasperini: la decisione su Scalvini

Big match da Europa quello che questa sera, domenica 21 aprile, metterà di fronte Monza e Atalanta, in campo alle 20:45. Teatro della contesa sarà l'U-Power Stadium, in cui i…

- Pubblicità -

⚽ Stories

Approfondimenti e Indagini

Il “Caso Calvi” fa paura, alla Roma di De Rossi, no!

Sembrava incredibile dover raccontare una sfida europea senza considerare che in Italia si affrontavano due top club come Roma e Milan, eppure possiamo provare a descrivere l'impresa giallorossa con una…

- Pubblicità -

Altre Notizie

Tutte le altre News recenti

💡 Inter, fra Scudetto e mercato: Inzaghi ha le idee chiare

Match point per l'Inter, pronta ad affrontare il Milan in un Derby della Madonnina che potrebbe definitivamente chiudere il discorso Scudetto in maniera aritmetica. Con una vittoria infatti, i nerazzurri…

Mantova, Possanzini e la mancanza di grinta: “Ci manca un po’ di quel pepe al c**o”

Il tecnico del Mantova, Davide Possanzini, ha espresso la sua delusione dopo la terza sconfitta consecutiva. Nonostante il raggiungimento della promozione in Serie B, Possanzini ha sottolineato la necessità di…