Juventus-Frosinone, Allegri: “Obiettivo tornare a vincere. Rinnovo? Ora non firmerei niente”

Francesco Mazza
4 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Dopo quattro partite consecutive senza vittoria, la Juventus affronta il Frosinone all’Allianz Stadium, nel lunch match di domani, domenica 25 febbraio, valevole per la ventiseiesima giornata di Serie A. I bianconeri hanno necessità di tornare a conquistare i tre punti, non solo per riacquisire fiducia nei propri mezzi, ma anche per rispondere alla rimonta del Milan, che ha messo nel mirino il secondo posto.

- Pubblicità -

Alla vigilia del match, il tecnico Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa: “Una buona settimana di lavoro come sono state le altre prime dei risultati negativi che ci sono stati. Ora abbiamo una partita difficile contro una squadra che gioca bene e crea. Il nostro obiettivo è tornare a vincere. Difesa a 4? No anche perché noi difendiamo sempre a 4 e non dobbiamo cambiare niente. Alcaraz? Sono contento di quello che sta facendo. Devo valutare se schierarlo titolare. A Verona abbiamo fatto delle buone cose, ma dobbiamo tornare ad esser ordinati e compatti”.

Juventus-Frosinone, Allegri: “Ho sempre entusiasmo ed amore verso questo club”

Stuzzicato sul futuro da allenatore della Juventus, Allegri ha risposto: L’entusiasmo c’è sempre perché per me la Juventus è passione, amore. Faccio parte di questo club da 10 anni, quindi sento la responsabilità. Abbiamo iniziato un progetto con la società, stiamo continuando il lavoro. Quando sei alla Juventus devi vincere, tutti abbiamo l’ambizione di vincere, ma si sono anche le avversarie. L’obiettivo è vincere la Coppa Italia e qualificarci in Champions, oltre a far crescere i ragazzi. Il passaggio a vuoto che abbiamo fatto ci servirà per crescere”.

Allegri ha proseguito: “Per costruire qualcosa serve fatica, lavoro, grande sacrificio, ma se non fai le cose per bene rischi di distruggere tutto, ma noi non siamo in queste situazione. Ne abbiamo passate di queste situazioni, adesso dobbiamo concentrarci su questi mesi per arrivare in Champions, tutto il resto non conta, ecco perché dobbiamo tutti essere allineati e concentrati sulla partita contro il Frosinone, poi penseremo al Napoli, la strada è ancora lunga per arrivare in Champions”. Su possibili cambi in attacco: “Non ci ho assolutamente pensato, domani andrà in campo la formazione migliore, anche se ormai le partite si giocano in 16”.

Juventus-Frosinone, Allegri: “Ci aspettiamo tanto da Rabiot, lavoreremo sul tridente”

Sulla possibilità di firmare in bianco: In questo momento non firmerei niente, ho già un contratto fino al 2025 con la Juventus, per noi il futuro significa riportare la squadra in Champions, abbiamo il dovere di riuscirci mantenendo una certa posizione in classifica, nonostante i tanti giovani utilizzati. Non dobbiamo farci distrarre da cosa accadrà l’anno prossimo. Serve calma, pazienza ed equilibrio. Accettiamo le critiche, ma continuiamo a lavorare”.

Adrien Rabiot, Juventus @livephotosport
Adrien Rabiot, Juventus @livephotosport

Su Rabiot ed il possibile tridente in futuro: È normale che Rabiot sia il motore di questa squadra a livello fisico e tecnico, quindi ci aspettiamo di più da lui. In futuro lavoreremo per avere la possibilità di utilizzare giocatori più offensivi, l’importante è sfruttare le occasioni che abbiamo piuttosto che guardare al modulo. Ma abbiamo subito 5 gol nelle ultime 4 partite, questo non va bene”.

- Pubblicità -

Su possibili cambi in attacco e sulla formazione: “Non ci ho assolutamente pensato, domani andrà in campo la formazione migliore, anche se ormai le partite si giocano in 16. Spero di indovinarla, sappiamo che il Frosinone è una squadra che ha tirato 15 volte in porta contro la Roma, ha creato molte occasioni, è una squadra pericolosa che non si ferma, ha un allenatore che sta facendo molto bene, con giocatori molto bravi tecnicamente”.

- Pubblicità -