Juventus, Locatelli out: il testimone passa a Zakaria

A cura di Francesco Basso
- Pubblicità -

Si può dire conclusa la corsa della Juventus per lo scudetto. Era qualcosa di difficile da realizzarsi già dopo il pessimo avvio di stagione. Tuttavia, dopo un lunghissimo filotto di risultati utili consecutivi, si era riaccesa la speranza dei tifosi, che vedevano la squadra di Massimiliano Allegri accorciare sulla vetta della classifica mentre le altre squadre perdevano punti per strada. Adesso, sarà sempre compito del mister fare i conti con una convivenza che potrebbe diventare dura da gestire.

Infortunio pesante, Locatelli out un mese

Nei primissimi minuti del Derby d’Italia, Manuel Locatelli ha subito un durissimo intervento da parte di Lautaro Martinez che ha portato anche all’ammonizione dell’argentino. L’attaccante nerazzurro ha colpito il volto del centrocampista ex Sassuolo con un calcio, che lo ha fatto accasciare al suolo per una serie di minuti. Tuttavia, il giocatore della Juventus si è rialzato e ha continuato la propria partita per una serie di minuti fino al momento in cui non si è accasciato nuovamente a terra. Il ginocchio ha fatto crack.

Dopo le dovute visite al J Medical, è stata confermata la cattiva sensazione che era nell’aria: la Juventus ha comunicato che Locatelli dovrà stare fuori dal campo per circa un mese a causa di una lesione di primo grado del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. Massimiliano Allegri dovrà quindi fare a meno del centrocampista campione d’Europa fino a maggio, dove tornerà a disposizione per giocare le ultime partite della stagione.

Locatelli, Juventus-Inter
Locatelli, Juventus-Inter

Locatelli ha pubblicato un post sui propri account social dove si dice pronto per tornare il prima possibile, già concentrato sul recupero della condizione fisica. Allegri e i tifosi lo aspettano a braccia aperte, l’azzurro dovrà fare i conti però con Zakaria.

Spazio a Zakaria, è la sua occasione

L’infortunio di Locatelli è sicuramente una nota dolente per tutta la squadra, ma per Denis Zakaria questo significa avere sicuramente più spazio per le prossime partite e dimostrare tutto il suo valore, cosa che fino ad ora non ha potuto fare principalmente per problemi fisici. Il centrocampista svizzero è stato indisponibile per diverse settimane, rientrando proprio durante la sosta dedicata alle Nazionali.

Per lui questo spazio è fondamentale per rilanciarsi e guadagnarsi magari un posto da titolare fisso anche dopo il rientro di Locatelli. Questa è la sua occasione per prendersi il suo spazio e convincere Massimiliano Allegri che è lui l’uomo perfetto per la mediana della Juventus. Già contro l’Inter ha fatto vedere cose molto positive, come l’azione in cui, dopo aver dribblato un buon numero di avversari, è arrivato alla conclusione, colpendo il palo. Un ingresso che ha sicuramente soddisfatto il tecnico livornese anche dal punto di vista della quantità visto che, come aveva già dimostrato nelle prime partite, Zakaria è riuscito a riconquistare molti palloni.

Denis Zakaria (Juventus) @Image Sport
Denis Zakaria (Juventus) @Image Sport

Corsa a due per una maglia

Per Allegri si complicheranno le scelte: dovrà decidere, al rientro di Locatelli, chi dovrà partire da titolare fra quest’ultimo e Zakaria. I due, pare chiaro, è difficile che giochino insieme, se non impossibile. In questi mesi il tecnico della Juventus non li ha mai messi in campo nello stesso momento, sinonimo che i due hanno le stesse caratteristiche. Effettivamente si tratta di due mezze ali, che svolgono ottimamente anche il compito in fase di copertura. Il centrocampista svizzero, almeno in queste partite con la maglia bianconera, si è dimostrato più propenso agli inserimenti offensivi.

Allegri
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus

Sicuramente fra i due ci sarà una concorrenza spietata, sportivamente parlando. Bisognerà solamente attendere il rientro di Manuel Locatelli dopo questo brutto infortunio, nel frattempo sarà Zakaria a godersi il posto da titolare, provando a convincere Allegri della sua imprescindibilità. Lo svizzero farà il possibile per sottrarre la maglia da titolare all’ex giocatore del Sassuolo.

Lettura: Juventus, Locatelli out: il testimone passa a Zakaria
P