🙂 Lazio-Juventus, Allegri: “Kean titolare, contento della fiducia della società”

Alla vigilia dell'importante sfida di campionato contro la Lazio, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa

Francesco Mazza
4 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Cancellare il periodo complicato con 7 punti nelle ultime 8 partite. Questa è la speranza della Juventus alla viglia della sfida con la Lazio. Proprio in vista della sfida dell’Olimpico, Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa: “La squadra è tornata bene. Qualcuno ha raggiunto l’Europeo come Szczesny, mentre altri hanno fatto solo amichevoli. Domani comincia il rush finale per arrivare al 25 maggio”.

- Pubblicità -

Il tecnico della Juventus si è soffermato su Moise Kean, che dovrà essere un valore aggiunto viste le assenze di Milik e Vlahovic: “Mi aspetto molto da lui. Ha l’obiettivo di far bene per provare a guadagnarsi un posto per l’Europeo. Doveva andare via, ma è rimasto e adesso sta bene fisicamente. È tanto che non gioca ma domani farà sicuramente una buona partita. Titolare? Si“.

Sulla fiducia della società: “Dobbiamo rimanere focalizzati sul finale di stagione. Abbiamo buttato tanti punti di vantaggio sulle quinte. Abbiamo 9 partite per consolidare un posto in Champions. Contento che la società mi abbia rinnovato la fiducia, ma non avevo alcun dubbio. Stiamo programmando il futuro insieme. Adesso però dobbiamo focalizzarci sul presente”.

Lazio-Juventus, Allegri: “Dobbiamo fare risultati, ho voglia di divertirmi ancora”

Riguardo le difficoltà della squadra: Nel calcio si vivono questi momenti ma dobbiamo rialzarci e fare dei risultati per la Champions. Alla squadra no ho nulla da rimproverare ma bisogna ritrovare entusiasmo per il finale di stagione. Sono cresciuti i giovani. La squadra non ha mai smesso di fare bene. Nelle ultime partite non siamo riusciti a fare risultato, come capitava all’andata. Non sono scusanti, devono servirci da stimolo per le prossime partite”.

Sul traguardo delle 500 panchine: “Vedo la voglia, la passione e l’amore che ho per questo sport. Frequento i campi da calcio da ormai 47 anni. Prima si iniziava a 10 anni, ora già a 5. Sto diventando diversamente giovane e sono ancora contento di quello che ho fatto, ma allo stesso tempo ho tanta voglia di divertirmi ancora e stare sui campi. Altrimenti mi annoierei. Ora l’importante è pensare a domani ed a questi 55 giorni”.

Lazio-Juventus, Allegri: “Chiesa ed Yildiz stanno bene, Quota Champions? 70 punti”

Allegri ha parlato anche del cambio in panchina Lazio e di chi affiancherà Kean in attacco: “Una squadra quando cambia allenatore ha molto stimoli. Vorranno tornare alla vittoria e noi dovremo giocare molto bene tecnicamente. Chiesa e Yildiz stanno bene. Sono giocatori importanti per noi. Quando rientreranno Vlahovic e Milik avremo un parco attaccanti che dovrà darci tanti gol”.

- Pubblicità -

Sulla quota Champions: Al momento diventa 70 punti. Ci sono tanti scontri diretti. Ne vanno fatti un po’ perché 59 non bastano. Non è questione di punti, ma di obiettivi e di tornare a vincere. Una partita vinta ti fa vedere le cose in maniera diversa con più entusiasmo. Quando attraversi questi periodi di difficoltà poi c’é una crescita della squadra”.

- Pubblicità -